7 dicembre 2016

Mondiale Supersport – Un intelligente Cluzel vince in Tailandia

La gara del WorldSSP ha avuto quattro grandi protagonisti che hanno lottato fino alla fine per le posizioni del podio. Jules Cluzel ha vinto la gara davanti a Kenan Sofuoglu e PJ Jacobsen, conquistando la sua undicesima vittoria in carriera.

L’americano Jacobsen ha dominato gran parte della gara, fino a quando il francese ha iniziato a recuperargli terreno intorno al dodicesimo giro ed è arrivato a stare dietro la sua Honda: quando mancavano dieci giri alla fine il gruppo di testa si è trasformato in un quartetto, con l’arrivo dei due piloti del Kawasaki Puccetti Racing, Sofuoglu e Krummenacher.

Il turco e Jacobsen (Honda World Supersport Team) hanno duellato fino alla fine della corsa, favorendo la fuga di Cluzel, alla guida della MV Agusta, e la Kawasaki del team Puccetti ha conquistato il secondo posto. Quarto tempo per il compagno di squadra, nonché debuttante, Randy Krummenacher, che due settimane fa aveva vinto la gara d’esordio a Phillip Island.

In quinta piazza ha chiuso Kyle Smith, davanti al miglior italiano sia in griglia di partenza sia all’arrivo Alex Baldolini (Race Department ATK#25), che ha preceduto il debuttante pilota malese Zulfahmi Khairuddin, settimo partito dalla tredicesima casella.

Un incidente nelle fasi iniziali della corsa ha coinvolto il padrone di casa Ratthapong Wilairot, impegnato nella corsa come wild card, che aveva mostrato un grande ritmo, ma non ha potuto portare a termine la gara.

Al Motul Thai Round hanno guadagnato i primi punti stagionali Cluzel e Sofuoglu, dopo una gara difficile in Australia. Randy Krummenacher, pilota del team Puccetti, ha mantenuto la testa della classifica dopo i primi due round e con la prossima gara si torna in Europa, al Motorland Aragon.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.