8 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Atletico Torbellamonaca, Patrizi prima gioia: “Questo club merita la Promozione”

Un difensore col vizio del gol che quest’anno ha dovuto attendere il mese di marzo per festeggiare la prima gioia. Luca Patrizi, esterno classe 1990 che da tre anni veste la maglia dell’Atletico Torbellamonaca, ha trovato domenica il primo gol stagionale: è accaduto nel match interno con l’Affile (vinto 2-0 dai ragazzi di mister Persico) e il difensore, che ha un record personale di otto reti in una stagione, ha segnato il gol del 2-0. «Mi mancava un po’, ma d’altronde ho avuto un problema al ginocchio che mi ha condizionato e poco spazio rispetto al passato» dice Patrizi che comunque incarna alla grande lo spirito del gruppo capitolino: nessuna polemica, tanto cuore per una causa comune e massimo impegno durante la settimana. «D’altronde se non ti alleni sempre bene, rischi di non farti trovare pronto quando serve. E poi qui c’è un gruppo speciale che merita il contributo di tutti». La gara con l’Affile l’ha aperta Buonocore, uno che sta incidendo tanto nell’ultimo periodo («è un grande giocatore» dice di lui Patrizi), ma l’Atletico l’ha gestita bene nell’arco di tutti i 90 minuti. «Siamo partiti bene, poi abbiamo avuto una leggera flessione pur senza rischiare mai e nella ripresa l’abbiamo chiusa. La cosa più importante era vincere». Anche perché il Vicovaro giocava a Poli (dove ha perso) e ora è a “soli” cinque punti di distanza dai capitolini. «Non dobbiamo fare calcoli o tabelle, ma pensare partita dopo partita e dare il massimo per poi tirare le somme. Se arrivassimo terzi, ovviamente, aumenterebbero le possibilità di ripescaggio in Promozione, una categoria che questo club merita per organizzazione, qualità d’organico e soprattutto passione e spirito con cui fa calcio». Nel prossimo turno l’Atletico Torbellamonaca farà visita all’Albarossa fanalino di coda. «Guardare la classifica sarebbe l’errore più grande – dice Patrizi -, queste sono le gare in cui hai tutto da perdere. E’ pur vero che questo gruppo quest’anno ha dimostrato grande maturità a livello di concentrazione». Chiusura affidata a capitan Alessio De Santis che vuole spendere due parole sullo stesso Patrizi e su altri due elementi. «Gli ingressi di Luca, di Tiziano Romozzi che è tornato dopo un periodo di assenza per problemi personali e che è una delle “anime” di questo Atletico, ma anche di Valerio Bosco, sono stati decisivi domenica con l’Affile. Tutti e tre hanno dimostrato quant’è forte questo gruppo: ora affrontiamo le ultime otto gare come finali per arrivare più in alto possibile. Io ci credo».