5 dicembre 2016

Futsal – Serie A2, la Futsal Isola con i cerotti: ottimo il pari con il Cisternino

Un’Isola incerottata maledice ancora una volta la sorte (e se stessa) gettando al vento una vittoria scritta a nove secondi dalla fine dopo aver sprecato praticamente di tutto. Al To Live è una bolgia, con gli spalti gremiti e i cori dei Brolli Boys a fare da sottofondo per tutti i 40. A Roma arriva un Cisternino in palla, con il morale a pallettoni dopo la vittoria nel derby, pronto a sfruttare il periodo nero dei padroni di casa con il roster ridotto all’osso e Marcelinho, Moreira ed Emer recuperati in extremis dopo due settimane di stop in allenamento. In porta va Gentile, il portiere dell’under 21, che rileva Basile squalificato e Mongelli stirato. Finisce 3-3 con gli Oranje sempre avanti e sempre recuperati. Come con il Sammichele fatali gli ultimi secondi. Isola ancora prima con sei punti di vantaggio sul Bisceglie secondo.

LA PARTITA Angelini fa i conti con la sorte. Marcelinho, Moreira ed Emer vanno in campo a forza. Mongelli rileva Basile squalificato. Gentile, Lutta, Mentasti, Djelveh, Arribas, Rubei, Zoppo e Mazzuca completano la lista. Ospiti con Lupinella, Punzi, De Matos, Martellotta, Bruno, Almir, Ricci, Pozzovivo, Baldassarre, De Simone, Kapa, De Cillis.

PRIMO TEMPO Il Cisternino parte subito forte e per Mongelli sono straordinari. Poi l’Isola esce e recrimina. Minuto 2.10, Marcelinho si invola, De Simone esce e smanaccia con le mani fuori dall’area. Per gli arbitri è tutto regolare. Due minuti e gli Oranje sono pericolosi con Lutta: angolo di Rubei, il 4 di casa sbuca dal nulla e la manda poco alta. De Simone è miracoloso su una punizione di Marcelinho al nono, poi è Mentasti ad andare vicino al vantaggio. Gli ospiti si vedono con Bruno che al quindicesimo timbra l’incrocio dei pali. Poi è il turno di Marcelinho. Il brasiliano prima sbaglia una libera, poi sbuccia un palo dopo uno strappo sulla sinistra e alla fine fa impazzire il ToLive mettendo dentro la seconda libera. Gli Oranje vanno vicini al raddoppio a 40 secondi dalla prima sirena: Arribas fa tutto bene e incoccia la traversa con la palla che sbatte poi sulla linea e viene sparacchiata via.

SECONDO TEMPO Il Cisternino pareggia subito con una magia di Almir che beffa Gentile entrato nel primo tempo al posto di Mongelli in panchina stirato. Con lui anche Lutta: ginocchio ko per il 4 di casa. Mentasti va vicino al nuovo vantaggio che arriva al settimo: strappo di Marcelinho sulla destra, palla dentro per Arribas che fa due a uno. De Simone salva i suoi su Emer e Moreira. L’Isola preme ma è il Cisternino a passare: altra magia di Almir e due a due sul tabellone. Moreira si procura un rigore che Marcelinho sbaglia. Sempre Moreira: stavolta è il palo a negare la gioia al brasiliano. Il nuovo vantaggio Oranje arriva a 1.20 dalla sirena: invenzione di Marcelinho, Emer è lì e la mette dentro. A venti secondi dal termine il patatrac: Almir viene espulso (doppio giallo), gli Oranje non gestiscono e in superiorità beccano una ripartenza maledetta con Martelotta che finalizza un angolo a nove secondi dal termine. Finisce tre a tre. Bisceglie che torna a meno sei a tre giornate dal termine. Il campionato è ancora apertissimo.

FUTSAL ISOLA-CISTERNINO: 3-3

Futsal Isola: 1 Gentile, 4 Lutta, 5 Mentasti, 6 Djeleveh, 8 Arribas, 10 Rubei, 11 Zoppo, 17 Moreira, 19 Marcelinho, 21 Mazzuca, 24 Mongelli, 30 Emer. All. Angelini

Cisternino: 1 Lupinella, 2 Punzi, 3 De Matos, 5 Martellotta, 6 Bruno, 7 Almir, 8 Ricci, 9 Pozzovivo, 10 Baldassarre, 12 De Simone, 13 Kapa, 14 De Cillis. All. Castellana

Marcatori: 18.20 pt (Marcelinho), 3.28 st Almir, 7.30 st Arribas, 14.45 Almir st, 18.40 Emer st, 19.50 st Martellotta