Frosinone – Parco urbano di un ettaro al Matusa

L’amministrazione Ottaviani ha approvato la proposta progettuale per la realizzazione del parco urbano nel quartiere Matusa, ove attualmente è ubicato lo stadio comunale. Infatti, a seguito dei lavori di completamento del nuovo stadio Benito Stirpe, in zona Casaleno, nei prossimi mesi verrà liberata l’area a ridosso di via Marittima e piazza Caduti di via Fani, una superficie di circa un ettaro di parco, che costituirà il polmone verde della parte centrale del capoluogo, facilmente raggiungibile anche dal centro storico, con l’utilizzo dell’ascensore inclinato. La giunta ha impegnato per l’opera verde un importo di circa mezzo milione di euro, proveniente in buona parte dagli oneri concessori delle nuove realizzazioni urbanistiche, sbloccate nel corso degli ultimi due anni. “Con il parco urbano, nel centro cittadino, – ha commentato il sindaco Nicola Ottaviani – intendiamo offrire un nuovo grande spazio di socializzazione per famiglie e single, ove trascorrere alcune ore all’aria aperta, con spazi dedicati alle piste ciclabili ed al jogging, o più semplicemente utile a quanti vorranno passeggiare a contatto con le essenze floreali ed arboree. La qualità della vita di un capoluogo ruota anche attorno alla definizione di nuovi spazi urbani, in cui è possibile coniugare il tempo libero con la fruizione delle nuove infrastrutture comunali”. Il rendering del parco urbano prevede la rigenerazione, con il contributo artistico dell’Accademia di Belle Arti, dell’arredo urbano, anche attraverso l’individuazione di circa 4.000 mq di aree calpestabili e la messa a dimora di piante di alto fusto. L’attuale tribuna in cemento sarà ridotta, rispetto ai profili laterali, e diventerà un anfiteatro coperto per ospitare gli eventi culturali che saranno organizzati all’interno della superficie del parco.

loading...
loading...
Informazioni su Samantha Lombardi 4564 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it