8 dicembre 2016

Monterotondo – Scuole: al via manutenzione e messa in sicurezza

 

Al via il piano organico di interventi per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza delle scuole. Finanziato da due distinti programmi – quello del Fondo nazionale di sviluppo e coesione relativa al Piano di edilizia scolastica “Scuole sicure” (450mila euro circa) e quello per il recupero e la messa in sicurezza delle scuole (oltre 660mila euro) della Giunta regionale (DGR 42 del 10/02/2015) –  il piano consentirà di risolvere varie criticità e riguarderà plessi, delle Materne e delle Primarie, di tutti e quattro gli Istituti comprensivi territoriali (come da schede grafiche allegate).

Gli interventi prevedono i rifacimenti delle pavimentazioni, degli isolamenti e delle impermeabilizzazioni, la sostituzione degli infissi, l’adeguamento degli impianti elettrici e dei sistemi di antincendio alle nuove normative, alcune opere murarie, nuovi intonaci, tinteggiature e verniciature interne ed esterne, l’installazione di porte in legno e “tagliafuoco”, l’installazione o l’ampliamento di segnaletiche di emergenza e di recinzioni.

Il crono-programma dei lavori prevede che gli interventi vengano realizzati prevalentemente nei periodi di sospensione delle lezioni, senza comunque interferire con le attività didattiche.

«L’aggiudicazione dei finanziamenti è il frutto di un lungo e articolato lavoro di pianificazione e progettazione dei tecnici del Servizio infrastrutture – afferma l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Luigi Cavalliche hanno saputo interpretare al meglio le prescrizioni tecniche dei bandi con elaborazioni puntuali ed esaustive nonché osservare, con altrettanta precisione, scadenze e tempi di progettazione. Sulla situazione delle criticità manutentive e d’adeguamento delle scuole lavoriamo da molto tempo, sapevamo che con le sole risorse comunali non avremmo potuto mettere in piedi un programma d’intervento così ambizioso e strutturato. Ci siamo, perciò, fatti trovare pronti al momento giusto, come l’aggiudicazione dei finanziamenti dimostra, procedendo poi celermente per tutto quanto di competenza comunale, tanto che eravamo nelle condizioni di far partire i lavori relativi a Scuole Sicure già un anno fa. Non lo abbiamo potuto fare a causa di problemi giuridici, non riguardanti il Comune, problemi che sembrerebbero comunque prossimi alla risoluzione. Poco male: ora l’intervento finanziato dal Ministero procederà parallelamente a quello finanziato dalla Regione, in entrambi i casi rispettando tempi di marcia e scadenze»

«Interventi come questo  – conclude il sindaco Mauro Alessandri necessitano di un grande lavoro di programmazione. Bisogna costruire i percorsi giusti, trovare i fondi, superare tanti ostacoli. È quel che hanno fatto, insieme agli uffici, il vicesindaco Cavalli e l’assessore al Patrimonio Antonino Lupi. Un impegno per la scuola, il nostro, che ora continua con la progettazione finale della nuova scuola in via Corsica, alla quale ci stiamo avvicinando dopo qualche rallentamento, e con il  piano di dismissione delle sedi scolastiche per le quali paghiamo affitti e nelle quali ci sono problemi crescenti: da giugno sarà chiusa la sede di piazza Roma, plesso succursale dell’Istituto “Buozzi”, per essere trasferita nei locali della ex sede Asl in via Garibaldi. Un impegno, soprattutto, per il quale occorre avere ben chiara una visione di città che suggerisca criteri di intervento, priorità e urgenze. E non c’è dubbio che, per noi, Monterotondo è stata e sarà sempre soprattutto città della Scuola, del sapere, della cultura».    

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.