6 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Sarri: “Con il Chievo ci vorrà massima concentrazione”

“Con il Chievo sarà una partita difficile, loro hanno numeri notevoli in trasferta”. Maurizio Sarri alza l’asticella dell’attenzione alla vigilia dell’anticipo del San Paolo. Il tecnico azzurro spiega le caratteristiche dell’avversario di domani e commenta anche il match di Firenze.

Mister come ha visto la squadra dopo la gara del Franchi?

Contro la Fiorentina la squadra ha disputato una gran partita. E’ stata una prestazione di qualità e carattere. Devo dire che io stesso in panchina mi sono divertito a veder giocare un calcio di quel livello da parte di entrambe le squadre. Ho avuto sensazioni posiitive ed emozioni come raramente mi capita“.

Nel primo tempo abbiamo sofferto e lo sapevamo che avremmo corso questo rischio per la pressione che esercitavano, ma va anche detto che le occasioni più nette della Fiorentina sono nati da nostri errori. Nel secondo tempo, invece, quando abbiamo alzato il baricentro ho avuto l’impressione che potessimo anche vincere. In generale aver retto bene ed aver reagito in una sfida così combattuta è un dato positivo. La stessa Fiorentina credo abbia disputato la gara più bella della stagione, ed essere stati all’altezza è merito nostro“.

E’ finito febbraio, il mese più difficile come risultati conseguiti:

Io dico che nelle gare di febbraio abbiamo creato 29 palle gol contro le 13 subìte. Poi possiamo discutere sulle percentuali realizzative che sono state inferiori, ma questo appartiene ai periodi di una stagione. Abbiamo numeri positivi in riferimento al rendimento fisico ed, al di là delle opinioni, i numeri non sono discutibili”.

“Oltretutto abbiamo giocato contro la Juve lanciatissima e si poteva anche pareggiare qualla sfida. Poi abbiamo affrontato il Milan più in forma del parziale di campionato ed quindi la Fiorentina, che a loro stesso dire, ha disputato il match più spettacolare dell’anno. Ma per quel che mi riguarda il Napoli ha fornito prestazioni a febbraio superiori ai risultati conseguiti”.

Quale insidie può avere la gara di domani col Chievo?

Giochiamo contro un avversario che in trasferta si esprime benissimo, sono solidi, aggressivi e non a caso hanno percentuali di risultato alte fuori casa. Noi dovremo cercare di riprendere la strada del successo e per fare questo dovremo giocare ad alta intensità. Non bisogna pensare assolutamente che la gara di domani sia semplice, anzi per noi sarà un match da affrontare con la massima concentrazione“.

Credete alla corsa con la Juve?

Nel calcio i sogni non li puoi comandare, ma è chiaro che la Juve come rosa in proporzione è fuori portata. Però spesso nel calcio il gap si può annullare, tutto può accadere ma sia ben chiaro che per noi non è certo un obbligo fare la corsa per il vertice. Però per correre, bisogna tornare a vincere e per farlo dobbiamo fare una grande partita domano. Poi, chiarito questo, dico ai nostri tifosi di stare sereni perchè daremo il centouno per cento da qui fino al termine del campionato per conquistare quanti più punti sarà possibile

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5967 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.