2 dicembre 2016

I Flamentangoproject e le Metamorfosi incantano il pubblico al museo del sottosuolo di Napoli

 

Grande successo per l’evento “Una Notte tra Arte e Musica”, prodotto ed organizzato da Mauna Loa, società specializzata nella produzione e promozione di eventi live, discografici.

La magia ipnotica e sensuale del tango e del flamenco dei FlamentangoProject, la fusione del rock e del jazz delle Metamorfosi hanno conquistato ed incantato il pubblico, sabato 27 febbraio, nella suggestiva location del Museo del Sottosuolo di Napoli.

Un’indimenticabile serata dove arte e musica si sono fuse tra di loro, dando vita ad un connubio d’intese emozioni .

Ad aprire lo scenario è stata una simpatica visita teatralizzata con la guida de “’O Munaciello”, spiritello del folklore napoletano, buono con chi lo rispetta e dispettoso con chi lo maltratta, che ha fatto da vera e propria guida mentre gli spettatori si addentravano nei meandri del sottosuolo.

Hanno dato inizio alla magia musicale i FlamenTangoProject, un’ensamble di musicisti fortemente voluto dal direttore artistico e chitarrista Lucio Pozone, al cui invito hanno aderito virtuosi di altissimo livello provenienti da diverse esperienze artistiche e specializzati in esecuzione di musica e tango e flamenco.

Lucio Pozone alla chitarra flamenca, Massimo De Lorenzi alla chitarra, Alessandro Fischione alla fisarmonica e Alessandra D’Andrea al flauto traverso, è questo il quartetto che ha affascinato il pubblico presentando il loro CD disponibile su tutti i principali store e in ogni piattaforma digitale.

A terminare la serata, Le Metamorfosi, la band, formata da Sarah D’Arienzo, voce intensa e potentissima, Tyron D’Arienzo alle chitarre e Gianluca Manfredonia alla batteria, ha sedotto il pubblico presentando il loro album “Chrysalis”, edito da Mauna Loa, il primo Ep del gruppo scritto il lingua inglese.

Un sound maturo, articolato e contaminato, un angolo di Mediterraneo che si affaccia sul panorama internazionale, esplorando i confini della scena indie/rock contemporanea.

Mauna Loa desidera ringraziare, lo Sponsor Ufficiale della serata l’Enoteca Telaro di Formia, i gruppi FlamentangoProject e le Metamorfosi, la società Tappeto Volante ed ovviamente tutti gli spettatori che hanno all’evento.