11 dicembre 2016

Viterbo – Arriva il documento politico e informazione sulla nuova sede del PSI di Viterbo

 

La Federazione PSI di Viterbo, nell’intento di dare il proprio contributo alla formazione dei programmi politici per le prossime amministrative 2016, ha preso in esame l’attuale rispondenza dei partiti alle aspettative dei cittadini e la situazione sociale ed economica del  viterbese.

La constatazione del deficit di democrazia che si registra in Europa e nel mondo,  le attuali crisi dell’ambiente e dell’economia, la caduta delle idealità, l’egoismo sempre più imperante, fanno ritenere indispensabile la promozione della massima partecipazione alle scelte politiche e amministrative, nel tentativo di colmare la grande distanza tra la gente e la politica, che anche nel viterbese si verifica. Oltre tutto la politica sembra vivere alla giornata, senza proposte di lungo termine e senza una vera programmazione dello sviluppo.

I socialisti da sempre si battono, per il coinvolgimento attivo di tutte le componenti sociali, convinti che questa sia l’essenza della democrazia. Questo può avvenire tenendo ben presenti le istanze che provengono da comitati e gruppi sociali, chi si sono occupati dei bisogni reali della gente, proprio per la insufficiente capacità dei partiti di affrontarli per risolverli.  Senza il consenso della gente non è possibile amministrare correttamente paesi e città.

Per questo motivo il PSI di Viterbo condanna le scelte che mettono a tacere le istanze presentate dai cittadini.

I socialisti, con l’apertura della nuova sede della Federazione in Viterbo via Valle Piatta 9, intendono riprendere il ruolo che hanno sempre svolto a vantaggio della società civile e cioè la programmazione dello sviluppo, con il precedente confronto con i cittadini e le istituzioni, sulle proposte concrete, per risolvere i problemi del lavoro, dei servizi e della qualità della vita.

Parte importante per la creazione di sviluppo sono le infrastrutture lasciate abbandonate a se stesse da tempo e che hanno comportato il completo isolamento della provincia di Viterbo, poco collegata da strade e ferrovie. Occorre allora il loro adeguamento alle nuove necessità  e  la creazione di nuove infrastrutture. Ciò può portare ad una migliore mobilità interna e alla realizzazione di  nuovi collegamenti viari e ferroviari con il Centro Italia e con tutto il Paese.

Tanti sono i problemi che i socialisti vogliono discutere con i cittadini per tentare di risvegliare  la provincia di Viterbo dal torpore che da tempo la pervade.

Dopo l’inaugurazione della sede, che avverrà il 10 marzio 2016 alle ore 17,00,  alla presenza del segretario nazionale del PSI, sen. Riccardo Nencini,  vice ministro ai trasporti e dell’on Oreste Pastorelli , membro della segreteria nazionale PSI e della Commissione parlamentare Ambiente,  verranno indette apposite riunioni per affrontare i temi del riequilibrio del territorio, dello sviluppo economico e del lavoro, attraverso iniziative che diano impulso allo sviluppo di una agricoltura ecocompatibile e per il turismo ambientale e culturale, recuperando il ruolo che compete e contraddistingue la provincia di Viterbo; quindi la qualità dei servizi e del servizio primario quale l’acqua potabile, la difesa dell’ambiente e la tutela della salute e lo sviluppo di una agricoltura ecocompatibile.

I socialisti ritengono che solo attraverso il confronto e il dibattito sia possibile dotare le prossime amministrazioni di programmi validi.

LA FEDERAZIONE DI VITERBO  

Il segretario Massimo Paolini

About Sara Mairaghi 1227 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it