5 dicembre 2016

Migranti, Molteni, Lega: “Confiscare i beni dei profughi norma educativa e di buon senso”

Nicola Molteni, deputato della Lega Nord, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Legge o giustizia”, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

Molteni e il suo collega di partito Fedriga hanno presentato una proposta di legge per contrastare l’emergenza migranti sulla falsariga di quanto fatto nelle scorse settimane dalla Danimarca e dalla Svizzera. “La nostra è una proposta di assoluto buon senso –ha spiegato Molteni-, che afferma un principio: l’accoglienza si paga. Chi chiede asilo deve contribuire alle spese dell’accoglienza stessa. Si chiede un prelevamento di beni, valori e denaro fino a 1000 euro, a chi chiede asilo nel nostro Paese. E’ un principio educativo. E’ un deterrente rispetto a un fenomeno che sta toccando livelli allarmanti. I dati confermano che solo una minima parte di quelli che richiedono asilo, poi lo ottengono. Chi scappa dalla guerra, dalla persecuzione, ha il sacrosanto di diritto di essere accolto nel nostro Paese, mentre il migrante economico deve essere respinto e rimpatriato nel proprio Paese. Chi giunge sulle coste italiane dal territorio libico paga migliaia di dollari agli scafisti per affrontare il viaggio, alimentando il business dell’immigrazione clandestina. Chi può permettersi questi viaggi evidentemente ha a disposizione anche una liquidità per contribuire alle spese di accoglienza”.

AUDIO http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?prog=695&dl=7099

Fonte: Radio Cusano Campus