4 dicembre 2016

Genzano – Case popolari, proseguono i controlli e le nuove assegnazioni

 

Prosegue il lavoro di ricognizione dell’Amministrazione comunale di Genzano sugli alloggi popolari, un lavoro importante, iniziato nel novembre del 2014, lungo e molto complesso che ha coinvolto il personale di diversi uffici comunali (patrimonio, servizi sociali, ufficio tecnico, anagrafe e polizia locale) in collaborazione con l’Ater. “Grazie a questo lavoro di squadra – ha detto l’Assessore al patrimonio Emanuele Sabatini – abbiamo iniziato a controllare tutti i 341 alloggi Erp (Edilizia residenziale pubblica) a disposizione del Comune e, di conseguenza, abbiamo già potuto procedere con nuove assegnazioni”.

Alcuni occupanti infatti sono risultati non essere in possesso dei requisiti necessari per gli alloggi popolari, altri non erano gli assegnatari originari, altri ancora dal momento dell’assegnazione ad oggi avevano subito importanti variazioni economiche e non rientravano più tra gli aventi diritto. A seguito di questo lavoro di ricognizione tutti coloro che non avevano diritto sono quindi stati convocati presso gli uffici comunali con la richiesta di riconsegnare l’immobile, “mentre – ha sottolineato il Sindaco – altri cittadini, che ringraziamo, hanno contattato volontariamente i nostri uffici per restituire le chiavi delle abitazioni”.

Quindici in totale gli alloggi riconsegnati e riassegnati a famiglie disagiate, un risultato possibile grazie anche ad un grande lavoro di intermediazione: “In molti casi siamo riusciti a tornare in possesso degli appartamenti senza dover procedere legalmente e questo ci ha permesso di accorciare di molto i tempi della restituzione. Contemporaneamente – ha proseguito Sabatini – il Comune di Genzano ha nominato, nel marzo 2015, la Commissione per l’assegnazione degli alloggi Erp ed ha provveduto ogni sei mesi all’aggiornamento della graduatoria. Il prossimo step, come imposto dalla normativa, sarà la pubblicazione di un nuovo bando, che avverrà alla metà del mese di marzo”.

“Questo lavoro – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini – conferma l’impegno e la volontà di questa Amministrazione comunale di garantire la legalità, la trasparenza e, non ultimo, la giustizia sociale soprattutto in un momento storico così difficile per le famiglie”.