7 dicembre 2016

Calcio – Serie D, L’Ostiamare crea tanto ma la Nuorese regge, finisce 0 a 0 all’Anco Marzio

Quando la palla non vuole saperne di entrare non entra davvero. Sintetizziamo così uno 0 a 0 che lascia l’amaro in bocca all’ Ostiamare di Roberto Chiappara  (orfana di pedine importanti come il capitano D’Astolfo, Piro, Barrago e Catese squalificati, ma con Conti, all’esordio, in difesa accanto a Mastrantonio, ndr), più volte ad un passo dal gol vittoria contro la Nuorese, ma in tutte le circostanze stoppata nell’esultanza dalle parate di Frasca e da un pizzico d’imprecisione. Finisce 0 a 0 all’ Anco Marzio, appuntamento ancora rimandato con la prima vittoria del 2016 per i ragazzi di Ostia che smuovono di un punticino la classifica portandosi a quota 31, mentre la Nuorese, pericolosa veramente (a parte qualche traversone che ha messo solamente i brividi alla difesa biancoviola) solamente in un’occasione, nel primo tempo (bravissimo Quattrotto), torna al Frogheri dopo aver strappato un punto alla squadra che meritava di ottenere la posta piena.
E’ subito Ostiamare, al fischio d’inizio del signor Spataru. I biancoviola spingono fin dalle prime battute, sull’acceleratore, alla ricerca dei gol e dei tre punti, che mancano dal Dicembre scorso, dalla vittoria con il Cynthia. La Nuorese risponde con i suoi due colored (Soumare e Fall), sicuramente i più insidiosi, e proprio il numero due, su punizione, costringe il giovane Quattrotto agli straordinari. La conclusione è forte e tagliata, Quattrotto però è reattivo e con un gran colpo di reni, manda la palla sul fondo, al 13′.
La risposta dei biancoviola è veemente e al 26′ c’è una clamorosa doppia occasione per passare a condurre. Dapprima con Vano che colpisce di testa, trovando però la respinta decisiva di Frasca e, poi, sull’angolo susseguente, calciato alla grande da Angeletti, con Piroli che stacca di testa nel cuore dell’area, ma trova soltanto la parte alta della traversa, a Frasca questa volta battuto. Ci provano, poi, anche Massella e Vano, ma all’intervallo è 0 a 0.
Si riparte, e il leitmotiv non cambia. Sempre i padroni di casa a far la gara e la Nuorese a cercare qualche ripartenza. Le occasioni sono sempre dei lidensi, che sfiorano ancora il gol, cercando fino alla fine, anche nei 5 di recupero, di gonfiare la rete e conquistare la tanto agognata vittoria. Ma non sarà così, nonostante una colossale occasione avuta da Vano, che si gira bene in area, ma fa solamente la barba al palo, e poi la conclusione in area, nei concitati minuti finali, che viene fermata sulla linea di porta, dopo essere schizzata sul sintetico bagnato dell’ Anco Marzio, da un Frasca deciso a non capitolare così come la Nuorese, che chiude in 9 uomini per i rossi a Danese (doppia ammonizione) e Alonzi (fallo di reazione).
Finisce 0 a 0, nonostante una prova solida dei ragazzi di casa. Non si riesce a bucare la porta, non si riesce a cancellare questo 0 alla casella vittorie nel 2016, bisognerà provarci ancora di più a partire dall’appuntamento di Domenica, al Madami contro il Flaminia. Forza ragazzi!

9^ GIORNATA DI RITORNO
OSTIAMARE – NUORESE 0-0
OSTIAMARE: Quattrotto; Piroli, Conti (36’st Fraschetti), Mastrantonio (46’st Ferri), Succi; Maestrelli, Ramacci, Angeletti; Ferrari (46’st Spanò); Massella, Vano. A disp.: Micucci, Cesaretti, Macellari, De Nicolò, Calveri, Achilli. All.: Chiappara.
NUORESE: Frasca; Cadau, Bagaglini, Messina, Danese; Pisanu, Bianchi, Fall (30’st Pingitore); Soumare (18’st Tupponi), Alonzi, Bezziccheri (30’st Biagiotti). A disp.: Matzuzi, Nuovo, Del Sole, Pusceddu, Mascaro. All.: Mariotti.
ARBITRO: Costin Spataru di Siena. ASSISTENTI: Zangara di Catanzaro e Abatantuono di Firenze.
ESPULSI: 38’st Danese (N) per doppia ammonizione, 40’st Alonzi (N) per fallo di reazione.

Riccardo Troiani