7 dicembre 2016

Oggi Sposi a Gaeta: il Consiglio Comunale dice Sì ai matrimoni civili in sedi diverse dal Palazzo Comunale

Oggi Sposi a Gaeta, non solo nel Palazzo Comunale. Le coppie che vorranno di dire il fatidico Sì con il rito civile, nella bellissima cittadina del Golfo, potranno scegliere un sito storico, un’antica chiesa sconsacrata, una spiaggia, un museo o ancora un esotico giardino. Il Consiglio Comunale, nell’ultima seduta del 18 febbraio, ha dato l’ok alla celebrazione di matrimoni civili in sedi diverse dall’Aula Consiliare. In sostanza è stato integrato e modificato il relativo Regolamento Comunale, approvato nel 2003.

Così recita l’art.3 del nuovo Regolamento: “La celebrazione può aver altresì luogo, a richiesta degli interessati, presso altre sedi di competenza comunale, ovvero di pertinenza di altri enti pubblici, ovvero di proprietà privata……. La sede esterna, pubblica o privata, dovrà essere sempre e comunque disponibile per la celebrazione dei matrimoni secondo le richieste pervenute, compatibilmente con le prenotazioni eventualmente già effettuate. Le medesime sedi dovranno avere un carattere di ragionevole continuità temporale e non potranno pertanto essere utilizzate solo per un singolo matrimonio. Se la struttura esterna è dotata di un giardino di pertinenza, potrà procedersi alla celebrazione del matrimonio anche nel giardino di pertinenza. A tal fine e demandata alla Giunta Comunale l’aggiornamento dell’elenco …(ndr delle strutture accreditate) in funzione delle richieste pervenute”.

Apriamo la nostra città e le sue bellezze storico – paesaggistiche a tutte le coppie che vorranno dire il loro Sì in ambienti unici e suggestivi, fuori dal Palazzo Comunale – afferma il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano –  Un’idea, accolta dal Consiglio Comunale, che risponde alle tante richieste che giungono in Comune, anche dall’estero, circa la possibilità di sposarsi in un sito storico o in una villa sul nostro meraviglioso mare, sulla nostre splendide spiagge di sabbia bianca,  in un rigoglioso giardino privato, o ancora all’interno di un’originale struttura alberghiera del nostro territorio. Nello stesso tempo ci permette di dare il via ad una forma di turismo particolarmente redditizio, collegato all’organizzazione della cerimonia, all’ospitalità di parenti e amici degli sposi e a tutto l’indotto che viene a crearsi attraverso la produzione di servizi offerti per quel giorno speciale. Quindi rilanciamo il turismo in nuovi settori, e sopratutto ne promuoviamo la sua destagionalizzaione, in un momento economico difficile per il contesto nazionale ed internazionale. Un’occasione di sviluppo per la nostra economia cittadina, un input che sono certo il nostro tessuto commerciale – imprenditoriale saprà cogliere al volo!”

Questa la lista di sedi di competenza comunale inserite nell’elenco di siti disponibili per le celebrazioni dei matrimoni civili:ex chiesa di Santa Lucia, Bastioni Carlo V, Resti Polveriera Carolina, Polveriera Ferdinando, Polveriera Trabacco, Ex Caserna Cosenz, ex Bastione La Favorita, Palazzo San Giacomo Pinacoteca Comunale. A tale elenco si aggiungeranno le sedi di pertinenza di altri enti pubblici e le sedi private che ne faranno richiesta secondo le modalità previste dal Regolamento Comunale. Tutte location che saranno date in comodato d’uso agli sposi, i quali provvederanno a pagare una tariffa al Comune, come da Regolamento. Nel caso almeno uno degli sposi sia residente a Gaeta, le tariffe previste saranno ridotte del 20%.

Le celebrazioni di matrimoni civili fuori dal Palazzo Comunale potrà avvenire sia in giorni feriali, in orario di servizio comunale ed anche fuori orario,  sia in giorni festivi e prefestivi.

 

About Giovanni Soldato 2964 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.