126 giri per Vettel a Montmelò

La seconda giornata di prove, l’ultima di questa sessione per Sebastian Vettel, ha visto il pilota tedesco completare 126 giri. In sostanza è proseguito il processo di apprendimento delle caratteristiche della vettura in diverse configurazioni, con differenti tipi di gomme e carichi di benzina variabili. Proprio al termine di questo programma la SF16-H non è riuscita a completare l’ultimo giro, rimanendo ferma in pista.
Le prove proseguiranno domani con Kimi Raikkonen, in azione fino a giovedì.

Sebastian Vettel: “Per quanto abbiamo visto finora, la macchina risponde bene e si comporta come vorrei. Adesso è fondamentale che anche Kimi abbia le stesse impressioni. Per quel che riguarda il motore, è bello tornare a sentire un pò di rumore in più e anche se non è ancora così forte come potrebbe o dovrebbe essere, è molto meglio di quanto non fosse prima. Ora suona di più come una Formula 1. Abbiamo lavorato molto su cose diverse, la macchina è completamente nuova, ci sono tante nuove componenti e molte cose sono in posizioni diverse. Abbiamo cercato di capire come la vettura reagisce e anche se ce ne siamo fatti un’idea e avevamo delle aspettative, quando si gira in pista le cose spesso possono cambiare, a volte per via della temperatura, a volte per il raffreddamento, eccetera. Ogni tanto bisogna fermarsi un pò più a lungo di quanto sarebbe strettamente necessario o di quel che si vorrebbe fare, solo per effettuare dei controlli, altre volte è il pilota che va fuori pista, come ho fatto io questa mattina… Ma sono cose che capitano. Nel complesso siamo contenti, ma sappiamo di dover fare tanti chilometri e di avere molto lavoro davanti.”

Fonte: ferrari.it

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8338 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.