4 dicembre 2016

Napoli – Operazione di controllo in tutto il territorio da parte della Guardia di Finanza

A seguito dell’incremento di episodi criminosi in città e nell’hinterland partenopeo, i “baschi verdi” del gruppo pronto, su disposizione del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli, hanno intensificato le azioni di controllo mettendo a segno, nel giro di pochi giorni, numerosi ed importanti risultati.

In particolare, in un primo intervento eseguito in rione traiano, una pattuglia procedeva al rinvenimento di un motociclo, risultato poi rubato, all’interno del quale veniva rinvenuta una pistola beretta mod. 70 con caricatore rifornito di 7 cartucce calibro 7,65. Con tutta probabilità l’arma era destinata ad operare nella oramai incessante faida di camorra in atto presso il  quartiere.

Contestualmente, in un’altra zona di Napoli, è stato individuato un opificio clandestino in pieno centro cittadino, zona palazzo due porte, ove all’interno 4 persone, di nazionalità tunisina e marocchina, erano impegnate in operazioni di produzione e confezionamento di giubbotti recanti diversi marchi contraffatti. Al termine dell’attività di polizia venivano sequestrati n. 143.240 etichette e bottoni, numerosi rotoli di cotone e 14 macchinari industriali destinati alla lavorazione illegale. 3 responsabili venivano arrestati mentre uno veniva denunciato all’autorità giudiziaria.

Sempre nell’ambito del controllo economico del territorio, in zona Scampia, pattuglie del gruppo pronto impiego identificavano due cittadini di origini napoletane trovati in possesso di circa 8.000 prodotti audiovisivi illecitamente riprodotti procedendo alla loro denuncia ed al sequestro degli innumerevoli supporti audiovisivi. Le diverse operazioni sottolineano l’incessante e costante presidio delle fiamme gialle sul territorio a tutela non solo della sicurezza economico finanziaria ma anche del tranquillo e regolare svolgimento della vita cittadina.