7 dicembre 2016

Villareal-Napoli 1-0: finale di nuovo amaro!

Stesso copione e stessa sinfonia per il Napoli in Europa League  contro il Villareal: sconfitta per 1-0 con rete nel finale della partita. Le similitudini con la gara di sabato scorso contro la Juventus , però, non sembrano limitarsi al solo risultato: anche ieri sera il Napoli visto al Mdrigal ,  pur  privo dei titolarissimi e con  una prima linea  quasi nuova di zecca,  ha affrontato l’avversario con il piglio autoritario di sempre,  fatto di tanto possesso palla e  pieno controllo del gioco anche se le opportunità migliori nel primo tempo le può vantare la squadra spagnola; stesso copione nella ripresa , con gli azzurri che , finalmente ,  costruiscono un paio di nitide  opportunità per passare in vantaggio sprecandole, ahimè,  in malo modo  soprattutto  con Callejon e  reclamando per un  fallo di mano in piena area di rigore di Soriano ai più sembrato evidente, fino alla magistrale punizione eseguita da Suarez che portava gli iberici  in vantaggio che spostava definitivamente  il risultato  in favore del Villareal .  Fin qui la cronaca succinta ed  un pò superficiale  che ci parla di una partita , anche  ieri,  condotta bene e finita male  ma che ci offre, tuttavia, qualche ulteriore  spunto di riflessione:  a partire dall’opaca prestazione delle cd. seconde linee, con  uno Strinic troppo propenso all’errore, specialmente  negli appoggi anche i più banali, per proseguire con  la coppia di centrocampo Valdifiori- David Lopez  lontana parente sia per qualità che per  dinamicità a quella titolare Jorginho-Allan per concludere , infine, con  un Gabbiadini, a voler essere generosi, inconcludente ma soprattutto abulico e avulso dalla manovra. Sarri in questi giorni dovrà affrontare e risolvere velocemente tutte queste problematiche:  la corsa per lo scudetto e la qualificazione al turno successivo di Europa League non sono per nulla compromesse, un punto da rosicchiare alla Juventus  ed un goal da recuperare al Villareal richiedono impegno ma non imprese titaniche,  a fine Campionato ed a giochi fatti ci sarà tutto il tempo per analizzare le cause e gli eventuali errori e responsabilità.