2 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Allegri: “A Bologna un pezzo di scudetto”

“La partita di Bologna vale un pezzo di scudetto”. Massimiliano Allegri, alla vigilia della gara contro i rossoblu, manda un messaggio chiaro e forte ai suoi uomini: “Abbiamo l’obbligo di prendere i tre punti, perché il Napoli non mollerà di un centimetro. Prima l’obiettivo era raggiungerlo e superarlo, ora dobbiamo migliorare la classifica”.

“Il Bologna gioca con la testa. Ha battuto il Napoli, il Milan, la Samp e dopo 20 minuti vinceva 2-0 con la Lazio… Donadoni ha cambiato pelle alla squadra, dandole gioco e risultati. Dobbiamo essere consci dell’importanza della partita. Il Bologna ha 33 punti e niente da perdere, perché la classifica è ottima, ha entusiasmo, vorrà batterci ed essere la prima squadra a farcela dopo il nostro filotto di vittorie. Da parte nostra c’è grande euforia, perché siamo tornati primi dopo essere stati dodicesimi È un risultato parziale e ora dobbiamo essere più bravi di prima. Credo comunque che la squadra abbia raggiunto un equilibrio importante e sappia bene che più in là andiamo, meno possibilità ci sono di sbagliare”.

Niente calcoli in vista della sfida contro il Bayern: “Alla Champions penseremo da sabato mattina, anche perché, se dovessimo riuscire a qualificarci, sarà grazie alla partita di Monaco. Dybala ha giocato più di tutti con grande dispendio di energie. Ieri ha fatto un bell’allenamento, non è detto che parta titolare, potrei iniziare con Zaza e Morata. Cuadrado sta bene e potrebbe giocare, oppure potrei inserire Padoin al suo posto. Alex Sandro non ha lesioni, verrà valutato giorno per giorno e magari potrebbe esserci martedì. Bonucci è a disposizione, mentre Khedira va gestito, per via le problematiche degli infortuni che ha avuto. Pereyra non ha i 90 minuti nelle gambe, ma può anche partire dall’inizio”.

“Lemina ha avuto un po’ di influenza, ma il ginocchio è a posto e Asamoah rientrerà la prossima settimana. Mandzukic ricomincerà quasi sicuramente ad allenarsi con la squadra sabato in vista di martedì e Chiellini verrà valutato giorno per giorno. Non vale la pena rischiarlo per una partita e di perderlo per dieci… Riguardo al discorso degli infortuni, la situazione è sotto controllo. Ci sono certi giocatori che vanno gestiti, ma non è un problema, perché la rosa è ottima e mi permette di farlo.Il dato di fatto è che la Juve è prima in campionato, agli ottavi di champions e manca un pezzo per arrivare in finale di TIM Cup”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5914 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.