10 dicembre 2016

Calcio – I° categoria, Atletico Morena, Gavini: “Gran vittoria con la Gioc Cocciano, bentornato Matteo”

L’Atletico Morena è vietato ai deboli di cuore. La squadra dei patron Enzo e Mauro Fabrizi ha vinto un’incredibile partita per 3-2 contro la Gioc Cocciano Frascati. Le emozioni di domenica scorsa le rivive il centrocampista centrale classe 1988 Danilo Gavini. «Il primo tempo lo abbiamo giocato sicuramente sotto tono anche se abbiamo comunque colpito un palo con Ianni prima di subire il gol dello 0-1 in seguito ad un nostro infortunio poco prima dell’intervallo. Nella ripresa siamo rientrati e abbiamo subito immediatamente il gol del raddoppio e quel secondo “schiaffone” ci ha letteralmente scosso e aver segnato ben presto la rete dell’1-2 con Ianni ci ha aiutato molto. Ma da quel momento abbiamo davvero creato tantissimo segnando due reti con Balestrini e andando diverse volte vicino alla segnatura. E’ stata una vittoria fortemente voluta e frutto della grande coesione del nostro gruppo, ma anche dell’incredibile sostegno che pure stavolta ci hanno dato i nostri tifosi, davvero il 12esimo uomo in campo. Tra l’altro in questa gara c’è stato anche il rientro di Matteo Comparelli, un elemento molto importante per il nostro gruppo: siamo molto felici per il suo ritorno». Una rimonta che probabilmente non era pronosticabile nemmeno dai più ottimisti. «Sinceramente la partita si è messa male – dice Gavini -, sullo 0-2 era dura, ma ce l’abbiamo fatta e abbiamo ottenuto un successo fondamentale». Che consente all’Atletico Morena di rimanere in scia alla Cavese capolista (sempre a +4) e di allungare sul terzo posto, ora occupato dal Real Rocca di Papa. «Ma il nostro sguardo è sempre rivolto al primo posto – dice sicuro Gavini – Anche lo scontro diretto sul campo della Cavese ci ha detto che non siamo inferiori alla prima in classifica e non ci scoraggiamo da questa lunga serie di vittorie che stanno facendo negli altri incontri». Nel prossimo turno la squadra capitolina sarà di scena a Rocca Priora. «Una sfida molto importante considerando che avremo successivamente due gare casalinghe contro Segni e Giardinetti. All’andata il Rocca Priora ci mise molto in difficoltà, tra l’altro giocheremo su una superficie in erba naturale a cui non siamo abituati. Ma andiamo lì per cercare altri tre punti».