9 dicembre 2016

Roma – Vita da nababbo con i soldi della droga

 

Soldi disseminati ovunque per un totale di 10.270 euro, cartucce per pistola e quasi un chilogrammo di cocaina. È quanto hanno sequestrato gli agenti della Polizia di Stato ad un pusher di 28 anni.

Gli agenti del Commissariato Fidene Serpentara, agli ordini del dr. Francesco Maria Bova e del reparto volanti, sono arrivati a lui grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini che hanno denunciato una serie di movimenti sospetti a ridosso dell’incrocio tra via Nomentana e Piazza Sempione.

Ieri mattina all’alba il blitz degli uomini in divisa. Transitando nella piazza gli agenti hanno notato un auto con 4 persone a bordo ed hanno deciso effettuare un controllo sugli occupanti.

Alla vista delle volanti il conducente dell’auto ha tentato di allontanarsi aumentando l’andatura ma dopo pochi metri è stato raggiunto e bloccato.

Identificati tutti gli occupanti, i poliziotti hanno esteso il controllo anche al mezzo rinvenendo sotto al sedile lato guida 5 dosi di cocaina già confezionate.

Approfonditi gli accertamenti e riscontrata l’estraneità ai fatti dei passeggeri, gli investigatori si sono concentrati sul 28enne, il quale, trovato in possesso di un mazzo di chiavi e di 1.100 euro in contanti, di cui non ha saputo giustificare il possesso, si è mostrato sin da subito sofferente al controllo e poco collaborativo.

Estesa la perquisizione presso la sua abitazione, dove lo stesso abita con i genitori, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato altro denaro contante e scoperto, ascoltando le dichiarazioni del padre, che le chiavi in possesso del figlio aprivano anche l’appartamento di una parente malata e di cui, tutti gli appartenenti alla famiglia, avevano una copia.

Perquisita anche quest’ultima abitazione, i poliziotti hanno rinvenuto circa 9.000 euro, nascosti in diversi posti della casa, un panetto di cocaina occultato all’interno di una scatola, due bilancini di precisione e 32 cartucce cal. 9×19 parabellum, trovate all’interno di una fodera di un cuscino del divano.

Terminate le verifiche l’uomo è stato accompagnato in ufficio e arrestato. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovrà rispondere dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di munizionamento di arma da guerra.

 

About Samantha Lombardi 4032 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it