4 dicembre 2016

Juventus-Napoli : più di una semplice sfida di calcio!

Il grande giorno è arrivato, stasera si sfideranno le prime della classe, Napoli e Juventus si guarderanno dritte negli occhi e, checchè se ne dica, una delle due ne uscirà,  calcisticamente parlando, con le ossa rotte. Juventus-Napoli non è mai stata una sfida qualunque, una partita  importante  solamente per la classifica  ma è un evento che  ha portato sempre con se  qualcosa in più della semplice competizione sportiva: è la contrapposizione  tra due popoli tremendamente diversi, due modi di vivere la vita , il quotidiano con uno sguardo ed una filosofia di vita profondamente agli antipodi:da una parte una città, quello torinese, abituata a  svegliarsi prima dell’alba, al suono delle sirene delle fabbriche  per  andare a lavorare ,  sacco in spalla e testa china,  costretta a fare   i conti con le rigide regole imposte da un clima poco clemente e che, probabilmente, finisce per trasformare,  pian piano, anche   dal punto di vista caratteriale, un popolo che per  coprirsi dal freddo  e dal vento fatica  a parlarsi ed a  guardarsi negli occhi e dall’altra  una città, Napoli, ed un popolo da sempre abituato ai ritmi lenti, a svegliarsi con i raggi del sole  ed il grido dei gabbiani che volteggiano sul mare, che ha da sempre  privilegiato il rapporti umani ed ha fatto dell’allegria e la gioia di vivere la propria bandiera. Un popolo dal passato nobilissimo ma dal presente altrettanto difficile  , un popolo che ha dovuto viaggiare  a velocità diversa, ridotta rispetto ai “fratelli” del nord  per colpa di una  politica miope ed in mala fede che invece di aiutarla  l’ ha abbandonata a stessa  e che nel calcio vede, quindi, quella possibilità di riabilitare la propria immagine, di riscatto anche sociale  che se consumata contro la Juventus , la squadra della famiglia Agnelli, l’emblema dei poteri forti, assume un profumo diverso, è la classica immagine di Davide che abbatte Golia. Per questo  in città si respira un’atmosfera diversa ed anche se  tutti fingono una calma apparente  negli occhi  di ognuno si legge l’ansia di chi vuole far esplodere una gioia da  troppo tempo repressa. Provare ad azzardare un pronostico su  come andrà a finire la partita , quando a scontrarsi saranno le squadre più forti,  è cosa più  che ardua impossibile  ma per Napoli ed i napoletani arrivare alla sfida guardando tutti  dall’alto verso il basso  e dopo aver dato sfoggio di bel gioco per quasi 2/3 di Campionato rappresenta già una vittoria ed i tifosi , mai così legati ed in simbiosi perfetta con la squadra di calcio,  si preparano ad assistere alla sfida delle sfide con la certezza che gli atleti con la casacca azzurra stasera ,  consci dell’importanza di rappresentare un popolo intero,  daranno l’anima fino al fischio finale  per  provare regalare la gioia da tutti auspicata.