10 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Nati per Leggere, letture in sala d’aspetto degli ambulatori pediatrici

È entrato nel vivo il programma Nati per Leggere a Cisterna di Latina. Iniziato lo scorso anno, con il corso per lettori volontari tenutosi presso la Biblioteca Comunale, prende piede sul territorio locale con un ricco calendario di attività.

Il gruppo locale, coordinato da Paola Carapellotti, ha iniziato a promuovere il programma ed effettuare letture per bambini e genitori presenti nelle sale d’aspetto degli ambulatori pediatrici di Cisterna. I volontari, con una valigia di libri messi a disposizione dal reparto per l’infanzia della Biblioteca Comunale, si reca nei diversi ambulatori pediatri per sensibilizzare alla valenza della lettura ad alta voce nei primi sei anni di vita i genitori e tutti coloro che affiancano i bambini nella loro crescita.

Le letture si svolgeranno nello studio pediatrico associato delle Dott.sse Ragni, Ranuaro e Gerardi (nei giorni 3 marzo – 7 aprile- 5 maggio), e in quelli del Dott. Pasquadibisceglie (24 febbraio – 21 marzo – 27 aprile – 25 maggio) e della Dott.ssa Soldi (15 febbraio – 16 marzo – 18 aprile – 16 maggio).

I medici sostengono l’iniziativa poiché recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato come sui bambini in età prescolare il leggere ad alta voce con una certa continuità, abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale, divenendo una opportunità di consolidare il legame tra bambino e genitori, che cognitivo, permettendo di sviluppare meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura.

Nati per Leggere è promosso, a livello nazionale, dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso le seguenti associazioni: l’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino – ONLUS. Il programma è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali che coinvolgono 1195 comuni.

A Cisterna, i volontari, oltre al progetto nelle sale d’aspetto dei medici, stanno preparando delle iniziative presso la Biblioteca Comunale e vagliando, con la collaborazione del Comune, diverse opportunità di intervento nel tessuto sociale per stimolare la crescita di una rete di lettura per l’infanzia.

“Grazie a questo progetto – commenta Paola Carapellotti – dal pediatra i bambini trovano non solo una cura per il fisico ma anche una sensazione di benessere e crescita per la mente. Vere e proprie ‘pillole di lettura’ che fanno bene sia a chi le assume che a chi le somministra. Sono entusiasta di come sta prendendo piede il progetto a Cisterna e per questo ringrazio le responsabili di Nati per Leggere Lazio, Mariella Procacci e Fernanda Melideo, per l’impulso ed il sostegno che ci hanno dato per mettere in pratica il programma sul nostro territorio”.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.