3 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Mancini: “Contro la Fiorentina è importante ma non decisiva

Nella consueta conferenza della vigilia ad Appiano Gentile, il presidente Erick Thohir ha salutato i giornalisti presenti in sala stampa. È stata quindi la volta di Roberto Mancini rispondere alle domande della stampa: “È importante che il presidente sia qui con noi in questo momento della stagione, anche se ci sentiamo sempre almeno due o tre volte a settimana”.

“A gennaio abbiamo perso alcuni punti. La squadra in queste ultime tre settimane si è ripresa benissimo, sta bene nonostante il pareggio di Verona in cui abbiamo concesso tre gol su tre calci piazzati. Sarà difficile perché la Fiorentina gioca molto bene ma sono molto fiducioso”.

“Purtroppo alcune situazioni a volte vanno a sfavore e non si vince la partita. Ma la squadra è in ripresa”.

Roberto Mancini ha confermato le parole del presidente sugli obiettivi della squadra: “Siamo partiti con un progetto e avendo in mente un obiettivo. Abbiamo fatto un girone d’andata straordinario, avendo un piccolo passaggio a vuoto nelle ultime partite ma fa parte del campionato. Non dobbiamo azzerare, dobbiamo pensare che abbiamo fatto degli errori ma il nostro obiettivo rimane quello di inizio campionato. La stagione è ancora lunga, tutto può succedere”.

Domenica alle 20.45 è in programma al “Franchi” lo scontro diretto con i viola: “La Fiorentina ha una squadra di giocatori molto tecnici che possono metterci in difficoltà, dovranno fare grande attenzione. Stanno facendo un grande campionato, sarà una partita bella e difficile, importante ma non decisiva. Loro possono subire qualche gol in contropiede? Perché attaccano molto, quindi ci sarà da stare attenti alla fase difensiva”.

Nelle prossime settimane torneranno gli impegni delle coppe europee: “Nei primi cinque mesi abbiamo acquistato un vantaggio, nei prossimi tre mesi torneranno le coppe per le altre squadre e dovremo approfittarne”.

“Cambiando tanti giocatori abbiamo fatto un girone d’andata ottimo, siamo là ed è merito di tutti i giocatori, che hanno risposto bene. La partita ‘no’ capita, ma i giocatori hanno fatto tutto quello che dovevano fare”.

In chiusura di conferenza, l’allenatore ha parlato della situazione contrattuale: “Rimango all’Inter l’anno prossimo? Sì”.

Per finire, una battuta sulle condizioni di Icardi, che in settimana ha avuto un piccolo problema che non gli ha permesso di partecipare al secondo allenamento di mercoledì: ‘Icardi sta bene, non ha alcun problema’.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.