4 dicembre 2016

Stiamo chiedendo troppo a Madre Natura

Madre Natura ci prova a rispettare  il contratto che prevede quattro stagioni l’anno diverse tra loro,ma ultimamente è dura.
Alcune specie di granchi ,insofferenti alle temperature del’acqua, si stanno spostando verso la terraferma.Forse per consegnarsi spontaneamente a chi li deve catturare. Gli uccelli migratori vanno avanti e indietro senza capire dove fermarsi e  gli alberi fioriscono sempre più presto. Di questo passo avremo due primavere o due estati appicicate vicino :la maxistagione..Mezzo pianeta soffoca per lo smog e più che la pioggia,per ripulire, occorrerebbe un gigantesco condizionatore… Prima, però e necessario risolvere il problema di come  smaltire l’aria inquinata che ne uscirebbe.
Un gigantesco nuvolone puzzolente che non  si può sparare nell’ universo sperando di  passare inosservati.
Siamo a un punto di non ritorno?Alla frase, per evitare il panico, è stato prima tolto il punto interrogativo per poi rimettercelo di corsa,la versione affermativa sembrava peggio.