10 dicembre 2016

Roma – Estorce soldi alla zia dopo aver picchiato la madre, in manette un 34enne

Anni di soprusi, minacce, percosse e richieste di soldi giornaliere alla zia. Un incubo per una donna di 53 anni che nel pomeriggio di ieri, dopo l’ennesimo episodio ha deciso di chiedere aiuto alla Polizia di Stato.

È successo intorno alle ore 14,00. L’uomo, armato di un grosso coltello, si è presentato alla porta della donna e, minacciandola, le ha chiesto la somma di 20 euro; ma questa volta la vittima si è rifiutata e lo ha invitato ad andarsene.

Il malvivente però non si è dato per vinto e, dopo averla schiaffeggiata, ha continuato a minacciare la zia pretendendo la somma di denaro.

Riuscita a divincolarsi e a liberarsi dalla presa del nipote, la donna è scesa in strada dove, poco dopo, attirati dalle grida di aiuto, l’hanno raggiunta anche altri parenti, tra cui la madre del giovane. Proprio quest’ultima, visto il precipitare della situazione, ha tentato di dissuadere il figlio dal compiere gesti di violenza e di riportarlo alla calma.

Questi però, per tutta risposta, ha afferrato un vaso dal balcone del suo appartamento e lo ho lanciato in direzione della zia e della stessa madre.

Nel frattempo sul posto sono giunti gli agenti del Commissariato Romanina e del Reparto Volanti, precedentemente allertati, che hanno ascoltato la richiedente e, ricostruita la vicenda, si sono diretti verso l’aggressore per identificarlo.

L’uomo però, alla vista degli uomini in divisa, ha dato in escandescenza ed ha oltraggiato i poliziotti, prima con frasi ingiuriose e poi con l’uso della forza.

In questo frangente, il malvivente, dopo aver preso a calci anche la madre, avvicinatasi per tentare ancora una volta di calmarlo, ha provato anche a sfilare la pistola di ordinanza dalla fondina dall’agente che però non si è fatto sorprendere.

Bloccato, anche con l’aiuto di altri investigatori intervenuti, l’uomo è stato accompagnato in ufficio e al termine degli accertamenti arrestato.

Identificato per C.C., di 34 anni, dovrà rispondere dei reati di tentata rapina, estorsione, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, nonché denunciato per maltrattamenti nei confronti della madre.

 

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.