10 dicembre 2016

Sprechi della P.A.: si lavora fino al 5 febbraio per pagarli

La spending review ha fallito e gli italiani continuano a finanziare ingiustamente gli sprechi della Pubblica Amministrazione. Lo afferma il Codacons, commentando lo studio di SkyTg24 che dimostra come i cittadini siano costretti a lavorare dall’1 gennaio fino al 5 febbraio solo per pagare gli sprechi pubblici.
“E’ uno scandalo, e nonostante gli annunci fatti negli ultimi anni dai vari Governi su tagli agli sprechi e spending review, la situazione non è migliorata – afferma il presidente Carlo Rienzi – Non basta che oltre 6 mesi del lavoro degli italiani se ne vadano in tasse: dall’1 gennaio al 5 febbraio si lavora solo ed unicamente per finanziare gli sprechi della Pubblica Amministrazione, un dato che non ha eguali in tutta Europa”.
E i numeri forniti dal Codacons confermano tale drammatica situazione: le opere incompiute in Italia, certificate ufficialmente dall’apposita Anagrafe, sono addirittura 649. Si tratta di infrastrutture e grandi opere per le quali gli italiani hanno già speso 4 miliardi di euro, e che richiederebbero altri 1,4 miliardi di euro per essere terminate.
Al dramma degli sprechi si aggiungono gli enti inutili che continuano ad esistere nel nostro paese e che vengono finanziati dai cittadini: in base agli ultimi dati disponibili sarebbero circa 500, per un costo complessivo di 10 miliardi di euro.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.