9 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Sarri: “Vittoria giusta ma bisognava mantenere il ritmo alto”

Il tecnico azzurro: bravi nel leggere la gara poi però abbiamo sbagliato a gestire perchè non è nelle nostre corde

Siamo entrati in campo in maniera decisa ed abbiamo letto bene la partita. Contento per la vittoria ma non per la gestione del risultato”. Maurizio Sarri come sempre è perfezionista e molto esigente con la sua squadra che oggi ha conquistato il settimo successo consecutivo da primato. Il tecnico azzurro analizza la gara all’Olimpico evidenziando una sorta di double face tra primo e secondo tempo.

Siamo stati bravi a capire subito quali erano le chiavi per poter vincere, ma poi dopo il 2-0 non mi è piaciuto l’atteggiamento. Non siamo una squadra che può gestire il gioco, e soprattutto io non gradisco questo tipo di mentalità anche perchè non la ritengo adatta a noi. Probabilmente aver giocato tante gare in breve tempo ci ha un po’ condizionato nella scelta, ma ripeto che bisogna sempre avere la stessa intensità perchè amministrare il risultato non è nelle nostre corde”

“Oggi la squadra mi è piaciuta nella prima mezzora, poi però abbiamo voluto abbassare il ritmo. E’ una cosa che non dobbiamo fare perchè può portarci tantissimi rischi. Abbiamo prestato il fianco alla reazione della Lazio che ad un certo punto ha anche creduto giustamente alla risalita. Però per il resto devo dire che siamo stati bravi ad eludere il loro pressing e nel complesso il successo è giusto”.

E’ un Napoli che vede sempre più allargarsi le sue prospettive:

Le prospettive le allarghiamo fino a domenica e non oltre. Il Carpi stasera ha fatto benissimo a Firenze stava quasi conquistando il pareggio e questo significa che domenica ci aspetta un altro match molto impegnativo”.

E’ partita ormai la sfida Napoli-Juve: “Con 15 partite dalla fine mi sembra strano si parli di lotta a due con la Juve. Noi non abbiamo alcuna certezza perchè la nostra storia è cominciata quest’anno, mentre la Juventus ha una storia ed una tradizione che parlano da sole. Se a questo aggiungiamo che in tre mesi il campionato può essere totalmente rivoluzionato, capiamo che discutere adesso di ciò che può avvenire a maggio è davvero fuori luogo”.

Napoli che sta trovando anche i gol di Callejon in campionato: “Callejon è un ragazzo esemplare, è un nostro equilibratore di gioco al quale non possiamo quasi mai rinunciare. Il fatto che segni per me non è affatto una sospresa considerato che è al decimo gol stagionale. Per il resto è talmente prezioso il suo apporto che passano in secondo piano anche i gol considerato il lavoro che fa in campo e che lo rende pressochè insostituibile al momento”.

Poi una chiosa sulla sospensione della gara ordinata da Irrati per i versi razzisti rivolti dall’Olimpico a Koulibaly:

“Io ho parlato col quarto uomo poco prima perchè la situazione stava diventando imbarazzante e vedevo Koulibaly molto infastidito ed anche colpito da questi cori, quindi ritengo che l’arbitro abbia adottato la giusta decisione e gli faccio i complimenti perchè ha dato un bel segnale di rispetto”

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.