9 dicembre 2016

Monterotondo – Ret.Eretum: per il lavoro, la ricerca e la formazione

 

 

Un “luogo” di incontro, di progettazione, di attività, di produzione di spazi e opportunità comuni, di valorizzazione di buone pratiche e scambio di competenze sui temi del lavoro, dell’orientamento formativo-culturale e dello sviluppo locale. Tutto questo è Ret.Eretum, rete di partenariato che sostanzia gli obiettivi programmatici individuati con la sottoscrizione del primo protocollo d’intesa (del 2013) e amplia la piattaforma dei partner aderenti.

Ne fanno parte, oltre all’Amministrazione comunale, il Centro Nazionale delle Ricerche, il Centro per l’impiego, il Consorzio Area industriale, tutte le scuole secondarie superiori di Monterotondo, il Centro di formazione professionale “don Liegro”, il Centro permanente di Istruzione per adulti, le organizzazioni di categoria dell’artigianato, delle piccola e media impresa, delle cooperative e dei coltivatori diretti,  il Centro di servizio per il volontariato del Lazio, le cooperative sociali “Folias e “Il Pungiglione”, ed è aperta alla possibilità di future adesioni di altri soggetti, pubblici e privati, che perseguano i medesimi obiettivi.

Ret.Eretum punta ad allargare, qualificare e stabilizzare le opportunità lavorative, con particolare attenzione a quelle per i giovani e ai disoccupati di lunga durata, a promuovere le pratiche di responsabilità sociale tra le imprese, a incoraggiare l’apertura della programmazione didattica e formativa ad una logica di integrazione e valorizzazione delle risorse e delle opportunità anche attraverso stage, tirocini formativi e percorsi scuola-lavoro, a favorire l’inclusione sociale e a contrastare la dispersione scolastica, a promuovere la cultura d’impresa e il lavoro autonomo, ad avviare reciproche collaborazioni e scambi di informazioni, dati, notizie e buone pratiche, ad inserire la Rete locale in quelle più ampie, a carattere regionale, nazionale ed europea, così da favorire l’opportunità di cogliere occasioni in termini di progetti, bandi e finanziamenti.

«Con la sottoscrizione del nuovo protocollo d’intesa – afferma l’assessore alle politiche del Lavoro Alessandro Di Nicolala rete territoriale si è intanto ampliata alla partecipazione di altri soggetti qualificati e, soprattutto, ha definito dettagliatamente i ruoli, le azioni specifiche e gli interventi congiunti che ogni partecipante ricopre e svolge nell’ambito di questo progetto corale di governance».

«Un progetto – aggiunge l’assessore alle Attività produttive Marianna Valenti afferma il sindaco Mauro Alessandriche ha senza’altro il suo punto di forza nella pluralità e nella qualità delle eccellenze territoriali, dal livello del suo tessuto imprenditoriale e artigianale all’ampia  e qualificata offerta formativa, dalla vivacità e dal radicamento delle esperienze cooperativistiche e del volontariato alla pluralità dei servizi territoriali e alla presenza di centri di ricerca di rilevanza nazionale. Un progetto in grado di innescare un processo virtuoso in linea con le più avanzate opportunità offerte dalla normativa regionale, nazionale e comunitaria».

«Il perdurare della crisi e la crescente, conseguente situazione di emergenza socio-economica  – conclude il sindaco Mauro Alessandri mette fortemente a rischio la coesione sociale anche in territori come il nostro, tradizionalmente dotati di strumenti di compensazione. L’obiettivo che ci prefiggiamo è allora quello di rispondere alle difficoltà con strategie comuni, alle quali possono contribuire tutti i protagonisti, sia pubblici sia privati, che per sapere, prerogative e potenzialità hanno il ruolo e la capacità di contribuire ad un processo che non sia solo di tenuta ma anche di sviluppo, immediato e futuro. Il mondo della scuola, quello della ricerca e quello dell’impresa, il terzo settore e il volontariato sociale, le rappresentanze sindacali e di categoria, da oggi collaborano, in una rete organica di azioni e sinergie, ad un progetto di governance concertato e partecipato, di vicendevole utilità e al servizio del territorio».

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.