9 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, Varutti apre, Daffara risponde: la Lupa Roma non va oltre l’1-1 in casa del Rimini

Pareggio amaro in casa Lupa Roma ottenuto in rimonta in casa di un Rimini rimaneggiato che, dopo appena 22 minuti, resta in 10 uomini per tutto l’intero match. La formazione di Cucciari deve rinunciare a Celli, D’Agostino, Perrulli e Tulli con la Lupa Roma che conferma il 4-3-1-2 lanciando dal 1’ Belkaid alle spalle del tandem Leccese-Fofana.

Dopo appena 60 secondi subito Lupa Roma pericolosa in avanti con Fofana che, servito da Volpe, mette di destro alto sopra la traversa da buona posizione. Al 3’ il Rimini passa in vantaggio: Volpe perde un brutto pallone a centrocampo, il pallone giunge a Varutti che pesca Anedda colpevolmente fuori dai pali e lo beffa con un perfetto pallonetto. La Lupa Roma cerca subito di reagire al 5’ con un pallone in profondità per Fofana che, solo davanti ad Anacoura, non riesce a trovare la porta fallendo un’ottima opportunità.

Al 17’ ancora Lupa Roma pericolosa in avanti con Sfano’ che, servito da un calcio di punizione, non riesce a finalizzare da buona posizione. Al 22’ Puccio tocca il pallone con un braccio dopo essere stato già ammonito e viene espulso dal direttore di gara lasciando in 10 il Rimini.

Al 28’ nuovamente un’occasione per la Lupa Roma: cross dalla destra di Malaccari per Belkaid che calcia bene ma trova una deviazione di un difensore del Rimini che mette in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Fabbro cerca la deviazione vincente senza riuscire però a trovarla. Al 34’ il primo cambio della Lupa con Cucciari che decide di inserire Cristiano al posto di Belkaid, già ammonito. Un minuto più tardi buona azione personale di Volpe che salta al limite un avversario e di sinistro strozza troppo la conclusione mettendo a lato.

Al 44’ il Rimini sfiora il raddoppio con Bifulco che si libera in area di due giocatori e, saltando in velocità Daffara, chiama Anedda alla respinta di pugni. Il clima è molto acceso e al 46’ Polidori si invola indisturbato verso la porta avversaria sfruttando un grave errore in salita della linea difensiva della Lupa Roma con Daffara che, con un provvidenziale recupero, salva di fatto il raddoppio dei padroni di casa. Sugli sviluppi del calcio d’angolo ancora Polidori di testa insacca ma l’arbitro annulla per fallo in attacco. Il primo tempo si chiude con il Rimini in vantaggio per 1-0 e nella ripresa la Lupa Roma parte subito forte con un paio di conclusioni di Cristiano e Zappacosta.

Al 3’ della ripresa secondo cambio per Cucciari: fuori Leccese, dentro Tajarol. Al 6’ subito una buona opportunità per Tajarol che, servito da Malaccari dopo un ottima azione in contropiede di Cristiano, ci prova con il tacco trovando però la pronta risposta di Anacoura. All’11’ arriva il meritato pareggio della Lupa Roma: sugli sviluppi dell’ottavo corner in favore degli ospiti Anacoura smanaccia in uscita su Sfano’ ma Daffara è il più lesto di tutti a trovare di testa la rete dell’1-1 siglando il tap-in vincente. Al 14’ lancio lungo in profondità per Fofana che, in area di rigore, viene atterrato da Lasiscki con l’arbitro che lascia correre senza decretare il calcio di rigore per la Lupa Roma.

Al 18’ Lupa Roma ancora vicinissima al gol con un destro potentissimo di Fofana che trova la risposta di Anacoura in corner; sugli sviluppi del calcio d’angolo prima Fabbro e poi Daffara si rendono pericolosi senza trovare però la via del gol. Al 33’ Zappacosta allarga il gioco sulla destra trovando Malaccari che, liberatosi del diretto marcatore, crossa al centro per Cristiano che non trova la forza nel calciare verso la porta avversaria. Al 40’ anche la Lupa Roma resta in 10 per il doppio giallo comminato a Pasqualoni che, nel fermare un contropiede del Rimini, finisce anzitempo negli spogliatoi. Al 94’ l’ultima clamorosa occasione per la Lupa Roma: corner tagliato di Volpe che trova il perfetto stacco di testa in area di Fabbro che colpisce il palo interno. E’ l’ultima occasione del match con la Lupa Roma che pareggia 1-1 in casa del Rimini salendo così a 12 punti in classifica.

Un pareggio che serve a poco in chiave classifica con la formazione di Cucciari che resta al penultimo posto ed ospiterà domenica prossima 7 febbraio alle ore 15,00 il Prato al Quinto Ricci di Aprilia.

RIMINI – LUPA ROMA     1-1

RIMINI: Anacoura, Pedrelli, Varutti, Puccio, Signorini (4’st Lasiscki), Martinelli (c), Bifulco, Carcuro, Polidori, Bariti, Di Molfetta (24’st Albertini). All.: Acori. A disp.: Ferrari, Todisco, Marin, Esposito, Kunih, Sapucci.

LUPA ROMA: Anedda, Daffara, Pasqualoni, Volpe, Fabbro (c), Sfano’, Malaccari, Zappacosta, Fofana, Belkaid (34’pt Cristiano, 34’st Ricci), Leccese (3’st Tajarol). All.: Cucciari. A disp.: Mangiapelo, Losi, Sembroni, Ippoliti.

ARBITRO: sig. Proietti di Terni.

ASSISTENTI: sigg. Moraglia di Verona e Guddo di Palermo.

MARCATORI: 3’pt Varutti (R), 11’st Daffara (L).

NOTE – ESPULSI: 22’pt Puccio (R) per doppia ammonizione, 40’st Pasqualoni (L) per doppia ammonizione. AMMONITI: Puccio (R), Sfano’ (L), Martinelli (R), Belkaid (L), Volpe (L), Di Molfetta (R), Polidori (R). CALCI D’ANGOLO: 4-10 per la Lupa Roma. RECUPERO: 2’pt, 4’st.

Fonte Fotografica: D’Epifanio/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio