7 dicembre 2016

Roma – Scaricava calcinacci sugli argini dell’Aniene, denunciato dai vigili

Nell’edilizia la Legge prevede che i materiali di risulta, detti anche calcinacci, debbano essere smaltiti convogliandoli presso apposite aziende di smaltimento e recupero, come previsto dal Decreto Legislativo 152/06.
Se aziende o privati, per risparmiare i costi relativi allo smaltimento, gettano tali rifiuti in aree isolate, si rendono responsabili di reati che generano degrado e grave inquinamento ambientale: il danno provocato è anche di tipo economico, perché è la Pubblica Amministrazione che spesso deve farsi carico del lavoro di smaltimento e di bonifica delle aree inquinate.
La Polizia di Roma Capitale è impegnata nel territorio per reprimere il fenomeno, effettuando anche prevenzione, fermando per controlli i veicoli circolanti che trasportano tali materiali e verificando che esista la presenza di un apposito registro preventivamente compilato, che riporta il percorso dei rifiuti con tutte le informazioni.
Da tempo le pattuglie del gruppo Parioli della Polizia Locale tenevano sotto osservazione Via Foce dell’Aniene, una stradina che passa sotto via del Foro Italico, proprio dove il fiume Aniene confluisce nel Tevere. Nel luogo sconosciuti avevano più volte scaricato materiali edili sull’argine del fiume, creando veri e propri cumuli. I responsabili non erano stati scoperti finora, fino a ieri pomeriggio, quando una pattuglia ha avvistato un autocarro sospetto che entrava nella stradina. Senza farsi notare gli agenti lo hanno seguito a distanza, cogliendolo poco dopo sul fatto mentre scaricava alcuni quintali di materiale edile.
I Vigili hanno identificato l’uomo, un italiano, che è stato sanzionato e denunciato all’Autorità Giudiziaria. L’area è stata sottoposta a sequestro dai Vigili; che provvederanno ad informare il Municipio ai fini della bonifica.
About Samantha Lombardi 4021 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it