5 dicembre 2016

Roma – MAXXI, la ricerca della forma, il genio di Sergio Musumeci

 

Appassionato di arte, musica, astronomia, Musmeci era un ingegnere fuori dal comune, geniale inventore di forme legate all’andamento delle  forze in gioco, sperimentatore sui generis intorno al rapporto forma, struttura, architettura.

Alla fine degli anni Sessanta ha realizzato a Potenza una straordinaria opera di ingegneria, sintesi della ricerca di una vita. Un ponte sul fiume Basento, fatto di curve e linee complesse, che si inserisce con decisione nel paesaggio potentino, anticipando le ardite soluzioni strutturali  dell’ingegneria contemporanea.

Venerdì 29 gennaio alle ore 18.00 al MAXXI (Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti) il documentario La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci racconta questa storia.

La proiezione, introdotta dai rappresentanti del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e della Regione Basilicata, racconta la sfida che il cantiere rappresentò per il progettista e una intera comunità. A seguire Marco Brizzi e Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura ne discutono con gli autori.

Il Ponte sul Basento di Musmeci è stata nel 2003 la prima opera infrastrutturale ad essere vincolata come opera d’arte: lungo 300 metri e largo 16, con le sue quattro campate in cemento armato che scavalcano un fiume, una ferrovia e strade, più un camminamento interno, fu una sfida importante, nata grazie al Consorzio Industriale, committente dell’opera, e allo sforzo delle maestranze locali, impegnate in un cantiere insolito per forme e metodi costruttivi.

Il documentario La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci comprende contributi di computer grafica che spiegano le teorie di Musmeci, materiale biografico inedito, le testimonianze del figlio, del fratello, di docenti di urbanistica e di architettura, ed è stato realizzato anche grazie al contributo del MAXXI, che ha reso disponibili lo studio e la riproduzione dei materiali dell’archivio Musmeci parte della collezione del museo. A guidare il racconto è la voce originale dell’ingegnere, recuperata in una intervista del 1978 realizzata dal Prof. Charles Kahn.

Il documentario basato su un soggetto di Sara Lorusso e Michele Scioscia e diretto da Vania Cauzillo, è prodotto da effenove nell’ambito di un bando della Regione Basilicata e Lucana Film Commission, in collaborazione con MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo), Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Potenza, Fondazione degli Ingegneri della Provincia di Potenza e Consorzio Industriale della Provincia di Potenza. 

La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci

Regia: Vania Cauzillo – Montaggio: Chiara Dainese – 3D computer grafica: Michele Scioscia, Marica Berterame – Musiche originali: Scuola di Musica elettronica e Applicata del Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera/MaterElettrica – Fotografia: Vito Frangione – Soggetto: Sara Lorusso e Michele Scioscia –
Sceneggiatura: Vania Cauzillo e Sara Lorusso – Presa diretta del suono: Angelo Cannarile – Produzione: effenove s.r.l.s.

In collaborazione con: MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo | Consiglio Nazionale degli Ingegneri
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Potenza | Fondazione degli Ingegneri della Provincia di Potenza
Consorzio Industriale della Provincia di Potenza

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

www.fondazionemaxxi.it – info: 06.320.19.54; info@fondazionemaxxi.it

orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, giov, ven, dom) |11.00 – 22.00 (sabato) | chiuso il lunedì,

Ingresso gratuito per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì