7 dicembre 2016

Roma – International Horeca Meeting 2016: Pallini partecipa alla quinta edizione

Pallini Spa – la celebre e più antica azienda liquoristica romana – parteciperà con un proprio stand alla quinta edizione dell’International Horeca Meeting, il 7, l’8 e il 9 febbraio 2016 presso il consueto scenario del Rome Marriott Park Hotel sito nella Capitale, a due passi dal GRA, in via Colonnello Tommaso Masala 54.

Una manifestazione ricca di elementi attrattivi ognuno dei quali funzionale e integrato nell’iniziativa stessa, dove gli ospiti vengono coinvolti in diverse e distinti attività, tutte legate da quel comune denominatore rappresentato dall’Ho.Re.Ca.. A cominciare dai vari convegni ove vengono discusse le criticità e le opportunità del comparto, senza tralasciare ovviamente aspetti più pratici e legati al business. Anche per questa edizione infatti non mancheranno specifiche attività di B2B le quali, considerando il particolare momento dell’anno in cui il meeting ha luogo, consentiranno ai produttori e ai distributori di pianificare nel migliore dei modi gli accordi commerciali e individuare le più opportune attività promozionali. Ma ci saranno anche affari da bere: a IHM infatti andranno in esposizione e in degustazione centinaia e centinaia di prodotti, il meglio del beverage destinato al mercato italiano del fuoricasa, fra i quali delle assolute novità per il nuovo anno. Fra gli appuntamento più importanti della manifestazione, oltre la performance di Roberto Re, domenica 7 febbraio ore 15,00 nello spazio stage&job dedicato ai venditori, vi è il congresso di apertura che avrà inizio alle ore 10,00 dell’8 febbraio. I lavori saranno condotti e moderati dal giornalista del TG5 Gioacchino Bonsignore.

Il congresso si svilupperà su 4 quattro distinte sessioni. La prima di carattere politico sindacale nella quale si discuteranno tematiche di carattere generale, come la nuova legge sul vuoto a rendere che tanto interessa il settore Horeca. Presenti i referenti politici che l’hanno relazionata e promossa e i vertici dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) con la quale la Federazione Italgrob si confronterà su una serie di punti finalizzati al miglioramento e alla valorizzazione del lavoro del distributore nel contesto urbano. Promozione dei prodotti del territorio, accordi ad hoc sul riuso dei vuoti, l’accesso alle ZTL, saranno i punti sui quali si avvierà un fattivo confronto. Seguiranno poi le sessioni tecniche curate per fare focus sulla filiera distributiva italiana dal presidente di Tradelab, Luca Pellegrini. Il contesto internazionale sarà curato da John Penquet, Direttore Commerciale di SalesOut IRI, il quale illustrerà i caratteri strutturali dei mercati Foodservice in Europa, con uno specifico focus sulla filiera distributiva nella quale gli operatori hanno sinergicamente attuato un modello di trasparenza informativa che permette performance inaspettate. La quarta sessione del congresso sarà dedicata a Italgrob che farà il punto sullo stato di avanzamento del piano triennale.

Il giorno 9 febbraio in programma un esclusivo convegno che sarà aperto dall’Associazione AFDB che sostiene il Master in Trade Management dei Consumi Fuoricasa organizzato insieme alla Luiss Business School. La reunion sarà condotta dal giornalista di Largo Consumo Armando Garosci. Interverrà il direttore del Master, il Prof. Matteo De Angelis, che insieme ai corsisti presenterà un apposito studio di utilità per i distributori. Il convegno sarà concluso dalla presentazione del progetto di raccolta dati che la Federazione Italgrob sta portando avanti in collaborazione con i consorzi federati.