11 dicembre 2016

Fumo: dal 2 febbraio nuovi divieti e stop in auto con i minori

I nuovi divieti sul fumo che entreranno in vigore il prossimo 2 febbraio sono un piccolo passo avanti, ma non serviranno da soli a risolvere il problema degli 80mila morti all’anno registrati in Italia a causa del tabacco.
Lo afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi, commentando i nuovi divieti in tema di fumo.
“La lobby del tabacco ha ancora troppo potere in Italia, e spesso influenza le scelte della politica – afferma Rienzi – Il primo passo da compiere per una vera battaglia al fumo, è proprio rompere questo legame tra multinazionali del tabacco e politica. Servono poi più controlli, perché senza di essi qualsiasi nuova norma è inutile e inefficace. Basti pensare che la legge Sirchia sul divieto di fumo nei locali pubblici, dopo i primi anni di rispetto, oggi risulta disattesa in molti esercizi come pub e discoteche, dove si fuma in barba a qualsiasi divieto”.
Infine il Codacons chiede novità normative per facilitare le cause di risarcimento da parte dei parenti delle vittime del fumo e dei soggetti che si sono ammalati a causa delle sigarette, al pari di quanto avvenuto in altri paesi come gli Usa, dove si è giunti a risarcimenti miliardari.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.