8 dicembre 2016

Appio – Con la scusa della caduta del ciuccio derubavano gli anziani all’interno delle abitazioni

Nuova “frontiera” degli escamotage per derubare persone anziane: la finta caduta del ciuccio da un piano superiore direttamente sul balcone delle vittime designate, con la successiva richiesta di poter accedere all’abitazione per recuperare il “particolare” oggetto.

E’ quanto messo in atto da due donne italiane arrestate ieri dagli agenti della Polizia di Stato nel quartiere Tuscolano.

Diverse le denunce arrivate negli uffici del Commissariato Appio-Nuovo nell’ultimo periodo da persone anziane che hanno riferito agli investigatori questo particolare quanto insolito “modus-operandi” di due donne; in una delle ultime circostanze ad un uomo residente in via Genzano erano stati rubati oggetti in oro di notevole valore e denaro contante.

Ieri la decisiva segnalazione che ha permesso di individuare e bloccare le due autrici dei furti.

Intorno alle ore 11:00 l’attenzione degli agenti del Reparto prevenzione Crimine del Lazio – impegnati in alcuni controlli su strada – è stata attirata da urla provenienti dal portone di un palazzo di via Nocera Umbra.

Immediatamente intervenuti, ai poliziotti sono stati indicate le due donne che stavano fuggendo; fermate, sono state identificate e riconosciute quali autrici di un altro tentativo ai danni di una signora anziana abitante nel palazzo di fronte.

Anche in questa circostanza hanno suonato il campanello della vittima prescelta raccontando che dai piani superiori era caduto il ciuccio di un loro bambino sul suo balcone. La donna, fidandosi, le ha fatte inizialmente entrare per accedere al balcone, ma dopo pochi attimi, riflettendo sul fatto che negli appartamenti ai piani superiori non viveva nessun bambino piccolo, ha cominciato ad urlare cercando di chiedere aiuto a altri condomini.

A questo punto le due donne, vistesi scoperte, sono fuggite per le scale venendo però fermate inizialmente dal portiere dello stabile, e subito dopo dagli agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine e del Commissariato Appio-Nuovo.

Identificate per C.C., 23enne originaria della provincia di Siracusa, e R.S., 34enne romana, le due sono state trovate in possesso del ciuccio utilizzato per compiere i furti.

Entrambe accompagnate negli uffici di Polizia sono state arrestate per furto in abitazione.

About Emanuele Bompadre 8274 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.