4 dicembre 2016

Anguillara – La terapia biologica dei tumori: quali opportunità per i pazienti?

Un convegno aperto al pubblico per parlare delle opportunità di supporto terapeutico offerte dalla psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI) e dalle terapie biologiche dei tumori, con importanti esperti del settore  

Affrontare un tumore quando la medicina ufficiale non offre più speranze o avere un aiuto per potenziare le cure tradizionali e limitarne gli effetti collaterali, troppo spesso invalidanti. Nuovi approcci in ambito oncologico di cui si occupa la PNEI, la disciplina medica che studia le relazioni tra corpo ed emozioni, a cui è dedicato il convegno “La terapia biologica dei tumori. L’approccio PNEI in oncologia integrata” che si terrà il prossimo 30 gennaio 2016, presso il Comune di Anguillara Sabazia. L’evento, gratuito e aperto a pubblico, è organizzato da International Institute of PNEI con il patrocinio del Comune di Anguillara e in collaborazione con Natur Srl e il centro erboristico Zea Universe.

Lo scopo dell’evento è informare e fare chiarezza sulle attuali opportunità di supporto terapeutico in ambito oncologico secondo le ultimissime ricerche scientifiche dalle quali emerge una visione complessa e unitaria dell’individuo, dove la cura del corpo presuppone necessariamente anche la cura dello stato emotivo e mentale. Interverranno il Prof. Lissoni, Oncologo dell’Ospedale San Gerardo di Monza e Presidente dell’International Institute of PNEI, la Dott.ssa Giusy Messina, Psicologa e Psicoterapeuta specializzata in psicologia clinica e il Dr. Paolo Vigliar, naturopata esperto in dietetica olistica e PNEI che avrà anche l’incarico di moderare gli interventi.

I relatori 

Giusy Messina si è laureata nel 2004 in Psicologia clinica e di comunità presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca, con il massimo dei voti. Specializzata con lode in Psicoterapia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, svolge attività clinica e di ricerca nel campo della Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI), interessandosi in particolar modo alle relazioni fra quadro psichico e psiconeuroimmunologico dei pazienti oncologici. Relatrice in numerosi convegni scientifici nazionali e internazionali, dal 2006 è membro associato dell’International Psycho-Oncology Society e della World Psychiatric Association. Ha all’attivo più di 100 pubblicazioni scientifiche su rinomate riviste nazionali ed internazionali.

Paolo Lissoni nasce a Milano, ove risiede, nel 1954. Si laurea con lode in Medicina e Chirurgia nel 1979. Ottiene quindi specializzazioni mediche in Endocrinologia presso l’Università di Pavia e Oncologia Medica e Medicina Interna all’Università di Milano. Attualmente ricopre il ruolo di Dirigente Responsabile di Attività Specialistica per l’Oncologia presso l’Ospedale S. Gerardo di Monza. E’ impegnato nell’attività scientifica con numerose ricerche, sia sperimentali che cliniche, nel campo della Psiconeuroendocrinoimmunologia e della bioterapia dei tumori registrando numerose pubblicazioni scientifiche su rinomate riviste di settore nazionali e internazionali. E’ considerato il padre della Psiconeuroendocrinoimmunologia clinica nei tumori.

Paolo Vigliar, dopo aver risieduto per studio e lavoro a Bari, Milano e Trevignano romano (dal 1995 al 2010) torna a Roma, dove è nato, ed esercita la sua professione di Counselor professionista esperto in Dietetica olistica e PNEI occupandosi dal 2012 anche di Informazione Medica e consulenza nutrizionale, specie in ambito oncologico. Aveva difatti frequentato il Master di Medicina Olistica dell’AICTO (ora Università popolare) ad Anguillara nonché il Master ASPIC in Counseling Gestalt. Ha realizzato negli anni numerosi articoli e pubblicazioni medico scientifiche su Medical Digest, occupandosi di educazione agroalimentare nelle scuole per conto della Provincia di Roma diventando anche presidente dell’Associazione “Tipicità Tuscia romana”