8 dicembre 2016

Pallavolo – Club Italia A2-M: Bel successo al tie-break contro Civita Castellana

CLUB ITALIA – GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA: 3-2 (25-16, 15-25, 25-20, 23-25, 15-13)

Club Italia: Zoppellari 2, Zonca 18, Osak 7, Argenta 25, Di Martino 7, Galassi 12, Piccinelli (L). Marta (L), Margutti, Caneschi, Tofoli. Ne: Gardini, Gaia. All. Totire

Civita C.: Paolucci 1, Marinelli 14, Da Silva 32, Menicali 8, Puliti 11, Alborghetti 9, Cesarini (L). De Matteis 2, Sacripanti, Rau, Marsili, Tataru. Ne: Santilli All. Spanakis

Arbitri: De Simeis, Guarneri

Spettatori: 227 Durata set: 21’, 26’, 25’, 30’, 18’

Club Italia Roma: bs 11, a 6, mv 12, et 23.

Civita Castellana: bs 11, a 7, mv 14, et 32.

Roma. Bella e convincente prova del Club Italia che batte 3-2 (25-16, 15-25, 25-20, 23-25, 15-13) tra le mura amiche del Palazzo dello Sport di Piazza Apollodoro la Globo Scarabeo Civita Castellana. Un successo importante per i ragazzi di Michele Totire tornati a muovere la classifica dopo le due sconfitte consecutive delle ultime settimane. Grazie alla vittoria ottenuta oggi, diventano sei i successi stagionali, risultato che permette ad Argenta e compagni di salire a quota 18 punti in graduatoria. Al di là dei due punti conquistati quello che è piaciuto oggi è stato l’atteggiamento degli Azzurrini che, per due volte in vantaggio, sono rimasti sempre concentrati e sono riusciti a fare loro un bel tie-break tirato ed emozionante, concluso grazie a un ace di Di Martino.

Totire ha scelto Osak nel sestetto iniziale per sostituire Margutti non ancora al meglio, ma comunque entrato durante il corso del match. Il Club Italia è sceso quindi in campo con la diagonale Zoppellari – Argenta, Di Martino e Galassi coppia di centrali, Zonca e Osak, appunto, in banda e Piccinelli libero.

Spanakis si è affidato a Paolucci in regia, Da Silva opposto (top scorer dell’incontro con 32 punti), Puliti e Marinelli schiacciatori, Menicali e Alborghetti al centro, Cesarini libero.

La gara è iniziata con la formazione di casa intenzionata ad invertire il trend negativo delle ultime settimane e capace di mettere da subito in grande difficoltà gli avversari reduci dall’eliminazione in Coppa Italia. Il risultato è che Argenta e compagni sono riusciti a vincere meritatamente il primo set.

Nel secondo i viterbesi hanno cambiato marcia, aiutati anche dai molti errori in ricezione dei ragazzi di Michele Totire, fattore che ha permesso agli ospiti di pareggiare la situazione.

Terzo set decisamente più equilibrato rispetto alle prime due frazioni con le squadre che si sono equivalse fino al 20-18, momento in cui i giovani azzurri hanno tirato fuori le unghie e messo in difficoltà gli avversari un po’ sopresi dall’allungo improvviso della squadra federale brava a chiudere 25-20 portandosi così nuovamente in vantaggio.

Nel quarto è ancora grande equilibrio in campo con le squadre che hanno giocato palla su palla fino alle fasi conclusive di un parziale vinto dagli ospiti e in grado quindi di portare la gara al tie-break. Durante la frazione in realtà gli uomini di Spanakis guidati dal brasiliano Da Silva sembravano poter vincere agevolmente il set, ma Argenta e compagni non si sono disuniti e, riuscendo a recuperare uno svantaggio anche di cinque punti, hanno costretto la formazione in casacca rossa a un finale giocato testa a testa.

Nel tie-break il motivo della gara non è cambiato: la situazione è stata in parità fino al 13-13 quando prima un errore di Civita Castellana e poi un ace di Di Martino hanno consegnato la vittoria agli Azzurrini.

TOTIRE: “Un successo molto importante, è stata una gara equilibrata, contro una squadra che gioca una buona pallavolo con un opposto che probabilmente è il migliore del campionato. L’atteggiamento dei ragazzi oggi mi è piaciuto davvero molto perché in alcune situazioni ha colmato alcune piccole lacune tecniche. Il tie-break è stato da partita di pallavolo vera, effettivamente mi ha dimostrato che la squadra ha disputato davvero una prova convincente”.

OSAK: “E’ stata una bella partita, vinta in maniera convincente e che avevamo preparato davvero bene. Siamo riusciti a portare a casa due punti importanti anche se il nostro obiettivo è quello di fare sempre il massimo. Abbiamo dato davvero tutto e alla fine l’abbiamo spuntata, siamo felici”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.