6 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, il presidente Cerrai annuncia: “Felice del rientro di Giampietro Perrulli. Auguriamo le migliori fortune a Lorenzo Cerrai nella Maceratese”

LUPA ROMA Vs SALERNITANA

Movimenti di mercato in continua evoluzione in casa Lupa Roma con due ufficialità che arrivano alla vigilia della sfida casalinga contro la Lucchese (in programma domani alle ore 14,00 presso lo stadio Quinto Ricci di Aprilia).

La Lupa Roma FC è lieta di comunicare di aver raggiunto un accordo con l’US Salernitana 1919 per il trasferimento a titolo definitivo del centrocampista classe 1985 Giampietro Perrulli. Si tratta di un ritorno per il calciatore che con la maglia della Lupa Roma ha già collezionato 39 presenze condite da ben 10 gol tra campionato e Coppa Italia vincendo la Serie D 2013/2014 con la società del Presidente Cerrai. Perrulli sarà a disposizione di mister Cucciari già a partire dal prossimo impegno di campionato contro la Lucchese in programma domani domenica 24 gennaio alle ore 14,00”.

Queste le parole del Presidente Alberto Cerrai sul ritorno del centrocampista classe ‘85 Giampietro Perrulli e sulla partenza del mediano classe ‘93 Lorenzo Cerrai, trasferitosi alla Maceratese: 

Buonasera Presidente, è ufficiale il ritorno di Giampietro Perrulli alla Lupa Roma: come è nata questa trattativa e come giudica questa operazione in entrata?

“La Lupa Roma vuole giocarsi tutte le carte a disposizione per salvare la stagione e per farlo ha bisogno di calciatori veri e Uomini veri. Giampietro per noi della Lupa Roma rappresenta il massimo da entrambi i punti di vista. Quando ho capito che la Lupa Roma poteva avere chances per acquisire le sue prestazioni sono entrato in scena direttamente e oggi posso dire di essere felice di aver chiuso questa trattativa. Giampietro per questa categoria è un talento e con lui abbiamo chiuso un accordo di lungo periodo perché lui sarà al centro del progetto Lupa Roma. Confido tanto nel suo rientro perché adesso con lui possiamo anche avere alternative di modulo. Lasciatemi dire un grazie speciale al suo Agente Michelangelo Minieri il cui comportamento è stato fondamentale nella chiusura di questa operazione di mercato. Giampietro aveva altre piazze più famose della Lupa Roma ma poi alla fine ha scelto noi”.

Dopo un inizio di stagione problematico, la squadra ora ha cambiato pelle con innesti importanti in ogni reparto: ritiene di poter cambiare completamente trend rispetto al girone d’andata?

“Questa estate avevamo messo insieme un gruppo di amici e nulla di più. Ed i risultati sono sempre figli di quello che fai. E come già ho detto tante volte la colpa è stata solo mia anche se poi a pagare è stata la società Lupa Roma ed il suo Mister Cucciari con una classifica triste.

Oggi, però, dico con orgoglio che la nuova Lupa Roma è una squadra forte e pronta a combattere con chiunque. La Lupa Roma vista in campo da Siena ad oggi è via via cambiata di pelle con l’inserimento di tanti giocatori di categoria superiore che avevano solo bisogno di trovarsi e capirsi. Con questi giocatori e tutto l’ambiente positivo in cui viviamo ormai non abbiamo scuse: la Lupa Roma non solo deve cambiare trend ma ha l’obbligo di ripagarmi con una salvezza tanto rapida quanto convincente e questo senza puntare sull’esito delle pesanti penalizzazioni a quei club che si sono resi responsabili di atti illegali”.

Perrulli è la ciliegina finale sul vostro mercato o ha in canna qualcos’altro?

“Non abbiamo bisogno di nulla ma è nostro dovere in questi sette giorni stare attenti e farsi trovare pronti là dove riteniamo di poter inserire altro valore nella rosa”.

C’è però da registrare la partenza di Lorenzo Cerrai. Ci dica qualcosa su questo giocatore e sul perché di questa uscita…

“Molto semplice. Il ragazzo ci ha comunicato alla ripresa degli allenamenti del 2 gennaio la sua decisione di voler lasciare la Lupa Roma in quanto venute meno le motivazioni che sono alla base di prestazioni professionali. Abbiamo accolto con dispiacere la sua decisione ma riteniamo che alla Lupa Roma ci debbano e possano stare solo persone fortemente motivate e pronte a lottare per la causa. Cerrai in questi 4 anni ha sempre agito con correttezza e professionalità scrivendo pagini importanti della nostra storia sportiva e per questo oggi, con molto rammarico, lo ringraziamo e lo salutiamo nella speranza che nella nuova famiglia Maceratese possa ritrovare quegli stimoli che qui non aveva più. Gli auguriamo le migliori fortune certi che nel suo cuore un po’ di Lupa Roma resterà sempre”.

Domani arriva la Lucchese che, nonostante la classifica attuale, è la squadra più in forma del momento: come arrivate a questa importante sfida casalinga?

“La Lucchese di Mister Lopez, dalla 10^ di campionato in poi ha cambiato marcia collezionando ben 16 punti. Uno score che la pone tra le prime 4 squadre del girone. Sarà una sfida vera e molto dura perché loro sono una vera squadra. Vengono da un pari interno con la prima della classe (Spal) e questo dimostra le loro qualità. Però la Lupa Roma che incontreranno domani non è la stessa del 12 settembre. Noi siamo una squadra nuova per oltre 8/11, siamo cresciuti tanto sia sotto l’aspetto tecnico che caratteriale. Noi dobbiamo giocare per i tre punti tutte le restanti 16 partite. Abbiamo bisogno di fare almeno 29 punti per centrare la salvezza e vogliamo iniziare da domani. Abbiamo alcuni giocatori fuori ed altri non al 100% ma questo non deve interessare a nessuno perché ogni giocatore che entra vale quello che non gioca. Da domani possiamo contare anche sul contributo di Perrulli. La Lupa Roma deve iniziare a fare punti veri perché quanto fatto fino ad oggi non è più sufficiente. La società ha fatto grandi sacrifici mettendo a disposizione un gruppo vero e forte. Adesso tutti insieme dobbiamo andare in giro a far vedere con molta umiltà e determinazione il nostro reale valore”.

Fonte Fotografica: Alfano/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio