5 dicembre 2016

Calcio – Giovanissimi provinciali, Casilina, Di Stante: “L’ago della bilancia può essere il Tor Vergata”

Non si è esaurita la spinta dei Giovanissimi provinciali fascia B del Casilina. La squadra di mister Luigi Di Stante, partita fortissimo nel suo girone e autore di un’incredibile striscia di successi, ha avuto un leggero calo dopo la pausa natalizia culminato con la sconfitta nello scontro diretto interno contro l’Audace Sanvito Empolitana. «Ma domenica scorsa i ragazzi hanno vinto per 5-0 sul campo della Roma Sei, dando una buona risposta – dice il tecnico – Nel primo tempo, forse, abbiamo subito i riflessi di quella sconfitta e abbiamo chiuso in vantaggio “solo” per 1-0 al termine di una prima metà di gara non brillantissima. Nella ripresa abbiamo apportato alcune modifiche a livello tecnico e giocando senza una vera e propria prima punta abbiamo dilagato». Alla fine tris per Spezia e reti di Lilli e Bimonte, ma anche un rigore sbagliato da Campaniello che avrebbe potuto rendere più largo il punteggio finale. «Nel secondo tempo ho rivisto a sprazzi il Casilina della prima parte di stagione» dice Di Stante che si proietta sul turno di domenica. «Faremo visita al Borussia, squadra che finora ha sempre perso. Chiaramente si tratta di una partita da vincere, non dovremo commettere errori di approccio: questo test, unito a quello con la Roma Sei, ci possono consentire di tornare “in fiducia”. D’altronde sono assolutamente convinto che questa squadra ha il suo avversario più grande in se stessa: le potenzialità del gruppo sono notevoli e dovremo cercare di arrivare fino in fondo ai vertici della classifica». L’Audace Sanvito Empolitana a due punti, Tor Vergata e Academy un po’ più indietro. «Credo che l’ago della bilancia di questo campionato possa essere proprio il Tor Vergata – dice Di Stante – Sia noi che l’Audace dovremo far visita alla squadra che gioca al Tre Torri di Torrenova e quella è una formazione che può togliere punti a quelle di testa. Se poi le distanze tra noi e l’Audace non varieranno, allora sarà lo sconto diretto sul loro campo a decidere la vittoria del girone».