10 dicembre 2016

Roma – Seminario di formazione per i crimini ambientali e danni alla salute

 

I crimini ambientali sono oggi, più che mai, un’emergenza sociale che determina gravi conseguenze per la salute pubblica. Contrastarli e, soprattutto, prevenirli non è solo un obbligo imposto dalle norme ma è prima di tutto un dovere morale, un impegno etico volto a salvaguardare il nostro futuro e il nostro territorio.

E’ stato questo il filo conduttore del seminario di formazione, tenuto da Maurizio Santoloci, magistrato con una lunga esperienza nel settore, organizzato dalla Polizia Stradale del Lazio, presso la sede di via Magnasco.

Oltre 260 poliziotti delle province del Lazio e di molte altre regioni italiane, insieme ai colleghi del Corpo Forestale dello Stato.

Del resto tutto passa sulla strada e controllando con attenzione, si scopre un mondo parallelo che scorre sulle quattro ruote di furgoni e di mezzi pesanti italiani e stranieri.

E’ il mondo del trasporto dei rifiuti, rifiuti di ogni genere, anche altamente tossici, che invece di essere smaltiti o recuperati nei luoghi idonei e con le cautele necessarie, vengono trasportati clandestinamente da un posto all’altro del nostro Paese, per essere venduti sul mercato nero o per essere imbarcati verso rotte internazionali.

E se è vero che quasi tutto passa su strada, ancor più vero è che molto passa per la formazione, fondamentale per smascherare falsificazioni, alterazioni, frodi e truffe sempre più sofisticate, attraverso la ricerca meticolosa della tracciabilità dei ciclo di vita dei rifiuti e dei responsabili.

Per questo la Polizia Stradale del Lazio ha aperto le attività di contrasto dei crimini ambientali, previste a Roma e nella regione per il 2016, con una importante evento di formazione, dedicato alle nuove normative ambientali, ai controlli documentali e all’analisi dei recenti fenomeni criminali connessi al traffico di rifiuti.

Gli obiettivi per il 2016 sono chiari: controlli serrati sulle strade e autostrade, nei porti, presso gli autodemolitori e le officine ma anche coordinamento e strategie comuni tra le Forze di polizia sul territorio, nell’intento di attuare una concreta azione di contrasto ai crimini ambientali a tutela del territorio e della salute pubblica dei cittadini.

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it