7 dicembre 2016

Equitalia: Il “Fermo Amministrativo” fa perdere milioni allo Stato

Si chiama “Fermo Amministrativo”, viene da lontano ed è la pratica messa in atto da Equitalia per rivalersi sul contribuente moroso per crediti vantati nei confronti degli Enti Impositori, bloccando un bene mobile registrato, per intenderci macchine e mezzi di trasporto.

Apparentemente una misura cautelare per costringere il contribuente a pagare, ma in realtà uno strumento per far perdere soldi all’Erario. Infatti se ti scatta il fermo non paghi piu’ il bollo auto. E’ dunque una perdita di somme ingenti per l’Erario.

Oggi 4,5 macchine su dieci sono “bloccate dal fermo” di Equitalia e dunque il 45% non paga legittimamente il bollo auto. Continuando regolarmente a circolare, per motivi anche essenziali quali l’esigenza della mobilità per lavoro, al di la delle previsioni legislative, che prevedono che la macchina la fermi a casa.  Milioni di mancato gettito all’Erario in nome di uno Stato che punisce e non mette in condizione i contribuenti di potere pagare.

Il Presidente nazionale di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, sorride di fronte alle “arroganze”stupide della legge che conferisce ad Equitalia, la possibilità di colpire i contribuenti per colpire (ed è gravissimo) lo Stato stesso:

“Non sarà meglio varare un legge che consenta senza sanzioni e interessi, che le imposte iscritte a ruolo da Equitalia, siano pagate senza sanzioni e interessi e in tempi compatibili con le possibilità del contribuente, attraverso una legge che condoni chi non ha potuto pagare?  Uno Stato che fa il duro solo per perdere soldi, è uno Stato che non si farà mai davvero riconoscere come tale”, ribadisce Finocchiaro.