10 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Sarri: “A Frosinone ci aspetta una battaglia sportiva”

“Domani giocheremo una battaglia in un campo che è una bolgia. Dovremo accettare mentalmente questo tipo di sfida ed avere l’umiltà e la forza per affrontare al meglio la gara”. Maurizio Sarri carico e deciso alza la soglia dell’attenzione alla vigilia del match di Frosinone. Il tecnico azzurro avverte la difficoltà sia tecnica che climatica della partita e chiama la squadra ad una prova di maturità.

“E’ dalle gare come quella di domani che capiremo se siamo cresciuti come mentalità. Affrontiamo una squadra che nelle ultime sette partite in casa ha fatto quattro vittorie. E’ un avversario più insidioso di quello che si possa pensare e non sono ammesse superficialità. Se capiamo questo allora possiamo dire di essere cresciuti e maturati, se non lo capiamo andremo in difficoltà”.

Quanto ancora può crescere questo Napoli?

“Non lo so, ma spero che la fase di crescita di questa squadra sia ancora lunga, perché la fine di una crescita coincide con la fine di un ciclo, mentre noi auspichiamo che il ciclo di questo Napoli sia molto lungo”.

Qual è l’insidia tecnica che può riservare la gara di domani?

“Il Frosinone sa giocare con grande ritmo ed intensità e sul suo campo ha una forza di spinta non comune. Oltretutto troveremo una squadra con un morale altissimo, carica e con grande entusiasmo perchè in questo momento è in piena rincorsa salvezza. Le insidie per me sono palesi, spero lo siano anche per i giocatori”.

Qual è l’aspetto che le ha dato maggiore soddisfazione sinora nel suo Napoli in questo girone di andata che sta per terminare?

“La disponibilità che il gruppo ha avuto nel mettersi in discussione e cambiare il modo di pensare e di allenarsi. Tutti sono stati costanti nel seguirmi con impegno. Non era semplice e questo per me è l’aspetto più gratificante”.

Con il Torino è rimasto fuori Allan all’inizio, domani c’è da attendersi qualche altra novità in formazione?

“Allan è rimasto in panchina perché credo che contro il Toro avevamo bisogno di un pizzico di fisicità in più in mezzo al campo. Domani si rigioca dopo 4 giorni e vedremo di mettere in campo la formazione che riterrò più adatta al match. Qualcosa cambieremo certamente rispetto a mercoledì, ma dovrò valutare fino all’ultimo allenamento la condizione dei singoli. In ogni caso sono convinto che andrà in campo un Napoli competitivo al di là degli uomini che schiererò”.

In questo Napoli che segna tantissimo, si attende la prima rete di Callejon in campionato:

“Penso sia solo frutto di casualità che non sia andato ancora in gol in campionato perché Callejon ha segnato in Europa League e Coppa Italia. Per me sta facendo un campionato straordinario, dà una grande mano alla squadra ed onestamente credo che sia un uomo di cui difficilmente adesso potremmo fare a meno. Per il resto ha sempre segnato in carriera e proseguirà a farlo anche in campionato. Callejon è un grande giocatore, un ragazzo straordinario che ha straordinaria corsa e notevole senso tattico. Personalmente spero possa togliersi anche tante soddisfazioni personali perché se le merita”

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5993 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.