6 dicembre 2016

Monterotondo – Presto in servizio le Guardie faunistico-ambientali

 

Maggior controllo e protezione delle aree verdi e dell’ambiente, vigilanza sul corretto conferimento dei rifiuti in particolar modo della raccolta differenziata, controllo ecologico sugli animali e sorveglianza forestale per la prevenzione di incendi boschivi. Sono le principali attività previste nella convenzione sottoscritta tra il Comune di Monterotondo e la Guardia Faunistica Ambientale, ente nazionale no profit che impiegherà da quest’anno i suoi volontari sul territorio in collaborazione con la Polizia locale.

La convenzione, approvata dal Consiglio comunale nella seduta del 22 dicembre scorso, prevede un periodo sperimentale di dodici mesi a costo zero per il Comune, durante i quali le guardie faunistico-ambientali presteranno servizio, in uniforme o in abiti civili ma con placca/tessera di riconoscimento in vista e pettorina associativa, collaborando con la polizia locale e con gli altri organismi territoriali come la Protezione civile anche per l’osservanza dei regolamenti comunali e delle ordinanze, per il controllo dei giardini pubblici e per la sicurezza urbana in occasione di feste patronali e manifestazioni culturali e sportive.

Le guardie volontarie, che presteranno giuramento di fedeltà innanzi al sindaco, sono persone con una provata esperienza nel servizio di vigilanza, professionisti nel settore della salvaguardia faunistica e ambientale; nell’esercizio delle loro mansioni assumono la funzione di pubblico ufficiale, nonché la qualifica di agente o ufficiale di Polizia Giudiziaria per i reati di materia penale, rispondendo per questi direttamente alla Procura.

«La convenzione con la Guardia faunistica ambientale  – afferma il consigliere delegato per l’Ambiente Giuseppe Cenciarelli rientra nel novero delle iniziative messe in campo per ottimizzare l’azione di controllo, tutela e valorizzazione delle risorse ambientali e del patrimonio naturale e faunistico, secondo un modello che non si esaurisce con la repressione degli abusi, per quanto necessaria e inevitabile questa sia, ma si articola in maniera sinergica anche con azioni coordinate, di polizia locale e di soggetti altamente specializzati come le guardie faunistico-ambientali, di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali nella loro accezione più ampia».

«In ogni caso – aggiunge l’assessore Luigi Cavalli uno dei primi obiettivi che contiamo di cogliere grazie all’ausilio delle guardie faunistico-ambientali è quello di contrastare meglio e in maniera più puntuale il vergognoso fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti, anche tossici come nel caso dell’eternit, che provoca danni ambientali ed economici non indifferenti viste le necessarie, complesse e costose operazioni di bonifica che questo comporta e che, lo ricordo, in base alle nuove norme sugli ecoreati è punibile anche con il carcere. A riguardo stiamo lavorando per potenziare gli strumenti a nostra disposizione, ad esempio con l’installazione di apparati di video-sorveglianza in diversi punti del territorio».

«E’ ovvio – conclude il sindaco Mauro Alessandri che la questione del rispetto dell’ambiente in ogni sua forma è innanzitutto di educazione e di correttezza individuale e che nemmeno diecimila guardie o diecimila telecamere potrebbero sopperire alla mancanza di senso civico. Questo non toglie che potersi avvalere dell’ausilio di personale qualificato com’è quello della Guardia faunistico-ambientale rappresenta un’ottima opportunità, in grado di sopperire almeno in parte e per le funzioni che le sono proprie alle difficoltà d’organico che purtroppo limitano l’operatività della nostra Polizia locale in questi ambiti, nonostante la professionalità e l’efficienza che la distinguono».

About Samantha Lombardi 4017 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it