8 dicembre 2016

Napoli -Torino 2-1 : le feste non fanno male agli uomini di Sarri

La befana non porta il carbone ai tifosi napoletani che trovano, invece, nella calza una bella vittoria contro il sempre ostico Torino di Ventura. Riprendere dopo una lunga sosta comporta sempre molti rischi ,  bisogna fare i conti con le tante distrazioni che offrono le feste, mantenere una forma fisica decente e riconquistare in fretta quella giusta tensione agonistica che ti permetta di affrontare i primi appuntamenti senza incorrere in clamorosi scivoloni. Sarri , nella prima sfida del 2016, deve fare i conti  anche con l’incognita rappresentata  da un centrocampo orfano di Jorginho ed Allan , sostituiti da Valdifiori e David Lopez , testati con successo in Europa League ma ancora una incognita in campionato. La risposta dei Sarri Boys è immediata, già dai primi minuti si capisce che le gambe girano ai giusti regimi e le trame di attacco si presentano armoniose ed avvolgenti come sempre; occorre attendere, infatti,  solo un quarto d’ora per gustarsi un goal da cineteca di quelli che solo un talento naturale come Insigne può permettersi. Lo svantaggio sveglia i giocatori granata che iniziano a giocare seriamente ed a farsi pericolosi in avanti; la reazione rabbiosa degli uomini di Ventura viene premiata al 33′ grazie ad uno scriteriato intervento  di Ghoulam che atterra  in piena area Bruno Peres,  giustamente sanzionato dall’arbitro con un calcio di rigore: Quagliarella ringrazia e trasforma il penalty portando il risultato sull’1-1 ! Ma il Napoli non ci sta ad iniziare male il nuovo anno e riprende a macinare gioco e quasi allo scadere del primo tempo, siamo al 41′, con Hamsik rimette le cose a posto fissando il risultato sul 2-1 . La seconda frazione di gioco non è all’altezza della prima, si trascina avara di emozioni , bisogna attendere  il 60′ per gustare una punizione pennellata dal solito Insigne che si spegne sulla traversa , una quasi occasione per il toro al 76′ sprecata dagli avanti granata su cross di Maxi Lopez ed un tiro del subentrato Mertens al minuto 87 che sfiora il palo della porta difesa da Padelli. La gara finisce con l’identico risultato del primo tempo, il Napoli risponde con una vittoria agli squilli delle rivali e si mantiene al secondo posto della classifica in condominio con la Fiorentina ad una sola lunghezza dalla capolista Inter. Il campionato riprende con la stesse protagoniste di fine anno e si fa sempre più emozionante, l’unica a steccare è la Roma di Garcia che pareggia con il piccolo Chievo e sembra ancora avviluppata in una crisi dalla quale fatica ad uscirne , le rivali nel frattempo ringraziano e prendono il largo. Si aspettano con ansia le prossime puntate !