4 dicembre 2016

Centinaio, Lega Nord: “Unioni civili? Pericolosa degenerazione, qualcuno potrebbe sposare il proprio cane perchè lo ama”

Gian Marco Centinaio, capogruppo al Senato della Lega Nord e commissario nel Lazio di Noi con Salvini, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , nel corso del Format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.
Da Centinaio una battuta sulle elezioni amministrative che in primavera si svolgeranno nella Capitale: “Avevamo due nomi importanti pronti a candidarsi. Ora la questione si è un po’ raffreddata. Queste due persone attendono di capire cosa vogliono fare da grandi Forza Italia e Fratelli d’Italia. Stiamo aspettando che Giorgia Meloni decida se candidarsi o meno, dall’altro lato da Forza Italia vorremmo capire a Roma e nelle grandi città quale sarà la linea. Il 14 ci sarà una riunione per decidere le posizioni da tenere e quindi magari qualcosa verrà fuori. Giorgia Meloni sarebbe un buon candidato, anche perché dai ritorni che abbiamo è un nome che piace molto anche al nostro elettorato. Salvini capolista in tutte le città? A Roma non accadrà, ho parlato con Matteo e gli ho detto che lui, essendo di Milano, deve candidarsi a Milano”.

Poi sulle Unioni Civili: “La nostra posizione in merito è molto chiara. In camera da letto ognuno faccia quello che vuole, la famiglia però è quella classica, tradizionale. Siamo molto rigidi, anche perché la parola unioni civili apre a un mondo. Quando si parla di unioni civili, chi stabilisce cosa sia civile e cosa non lo sia? Sono civili le unioni tra omosessuali? E allora è civile la poligamia? E’ civile l’unione tra fratello e sorella? Sto ricevendo e-mail di persone che mi dicono che vorrebbero sposarsi tra fratello e sorella. Le unioni civili potrebbero essere il primo passo verso una degenerazione. In Olanda stanno pensando alle unioni civili tra un essere umano e un animale. C’è chi dice, ‘sono innamorato del mio cane, voglio sposarlo’. Questa cosa è pericolosa, molto pericolosa”.

AUDIO http://www.radiocusanocampus.it/podcast?prog=1517&dl=6068

Fonte: Radio Cusano Campus