5 dicembre 2016

Regione Lazio – Petrassi: “Approvate dal consiglio le leggi di bilancio e stabilità 2016”

 

“Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato, a maggioranza, il Bilancio di previsione annuale della Regione. Con questo fondamentale documento, la nostra amministrazione, assieme all’approvata Legge di Stabilità 2016, rafforza il proprio impegno a sostenere lo sviluppo e incrementare il lavoro, riducendo le spese, la pressione fiscale e aumentando nel contempo i servizi essenziali per i cittadini”, così in una nota il Consigliere regionale Piero Petrassi a margine della seduta di Consiglio conclusasi alle ore 05:00 del mattino.

“Ringrazio l’Assessore alle politiche del bilancio, Alessandra Sartore, che con il suo attivo ed efficace lavoro ha contribuito al miglioramento dei conti regionali permettendo con questa Legge di Stabilità, di confermare anche per l’anno di imposta 2016 le esenzioni in materia di addizionale IRPEF previste per l’anno 2015 esonerando così dal tributo 1.507.245 contribuenti regionali. Di importante rilievo è l’istituzione dell’organismo strumentale per gli interventi europei della Regione Lazio. La nuova struttura, senza oneri a carico della finanza regionale, sarà dotata di autonomia gestionale e contabile al fine di utilizzare al meglio le risorse a disposizione per l’amministrazione dei fondi europei, necessaria al raggiungimento degli obiettivi di spesa previsti dai programmi comunitari. In merito a quanto disposto dalla “Legge Delrio”, con l’attuale Legge di Stabilità, si prevede che la Città Metropolitana di Roma Capitale e le province con riguardo ai servizi di inclusione sociale si occuperanno dell’assistenza agli alunni con disabilità frequentanti la scuola media superiore, l’assistenza ai disabili sensoriali e di tutte quelle attività a carattere sociale e culturali volte alla prevenzione della violenza di genere e alla tutela e protezione delle donne vittime di violenza e dei loro figli nonché per l’accoglienza ed inclusione dei cittadini immigrati. Vengono disciplinate inoltre le modalità di assegnazione delle risorse umane collegate alle funzioni riallocate, mentre quelle in sovrannumero saranno destinate alle strutture regionali e agli enti pubblici dipendenti regionali. In materia sanitaria viene rafforzato l’obiettivo di contenimento dei costi atto a proseguire quel percorso virtuoso necessario a porre fine al commissariamento. Altro punto di rilievo riguarda l’istituzione del “Fondo per il finanziamento di progetti di assistenza personale autogestita” atto a migliorare la qualità della vita delle persone in condizioni di disabilità grave, come individuate dalla legge 104 del 1992, riducendone la dipendenza fisica ed economica e di conseguenza l’emarginazione sociale.

L’auspicio che tutti noi oggi ci facciamo – conclude Petrassi –  è che le azioni messe in campo dall’amministrazione Zingaretti, rafforzate dalle minori spese previste e accompagnate da ulteriori nuovi risparmi, portino a rafforzare il trend positivo della ripresa manifestatosi nella nostra regione con la crescita del pil e dell’occupazione, continuando così a sostenere e migliorare i servizi essenziali dei nostri cittadini”.