5 dicembre 2016

Rieti – Narcotizzava le sue vittime con il benzodiazepine per poi rapinarle, arrestata una dominicana

 

Nella mattinata di ieri, 28.12.2015, personale della Squadra Mobile della Questura di Rieti ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Rieti dott. Andrea  Fanelli e richiesta dal Sost. Procuratore della Repubblica dott.ssa Luana Bennetti, nei confronti della cittadina dominicana P. D. L. C. W., di 38 anni, per il reato di rapina aggravata.

Verso la fine del mese di settembre, un anziano residente in un Comune della provincia era stato ricoverato d’urgenza all’ospedale “de Lellis”. L’uomo era stato portato al pronto soccorso in stato soporoso e privo di conoscenza.

Lo stesso si era ripreso solo dopo alcuni giorni e aveva riferito ai sanitari di aver perso conoscenza dopo aver bevuto una modestissima quantità di vino in compagnia di una giovane donna che si era presentata con il nome di “Maria”. L’anziano aveva incontrato “Maria” presso la Stazione Tiburtina di Roma, dopo aver risposto telefonicamente a un annuncio che la donna aveva pubblicato sul periodico Porta Portese, spacciandosi per collaboratrice domestica in cerca di occupazione.

Una volta giunti a casa dell’anziano, dopo aver pranzato, la straniera aveva offerto  un calice di vino al suo nuovo datore di lavoro a suggello della loro futura collaborazione e convivenza. Poco dopo, però, la vittima si era addormentato profondamente.

Una volta riavutosi, in ospedale, l’anziano si era accorto della scomparsa del suo portafoglio e del contenuto, del bancomat e del telefono cellulare.

Le indagini esperite dalla Polizia di Stato sulle utenze utilizzate dalla donna nonché una serie di accertamenti tecnici hanno portato all’esatta identificazione P. D. L. C. W., che si è scoperto essere una pericolosa rapinatrice seriale, dedita alla commissione di questa tipologia di reato attraverso la narcotizzazione delle vittime con bevande arricchite con benzodiazepine, un potente e comune psicofarmaco.

Tra l’altro, poco tempo prima, la donna aveva già colpito in un altro comune della provincia di Rieti, sempre ai danni di un anziano.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata notificata alla straniera nel carcere romano di Rebibbia dove la stessa si trova attualmente reclusa in quanto già destinataria di analoga misura cautelare per delitti della stessa specie commessi nella Capitale.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.