10 dicembre 2016

Di Maio: “Il Governo si vanta di aver approvato nel 2015 Leggi come nessuno prima”

Il Vice Presidente della Camera Luigi Di Maio in Aula durante la seduta comune del Parlamento, Roma, 10 Luglio 2014. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Il Governo si vanta di aver approvato nel 2015 Leggi come nessuno prima. Ed è vero: nessuno aveva mai osato tanto a favore di partiti, evasori e delinquenti. Chapeau!

– La Legge Boccadutri per eludere i controlli e accedere a 45 milioni di euro di rimborsi elettorali: una legge per violare la legge. Resterà senz’altro nella storia.
– Il decreto legislativo “salva-evasori” che ha salvato dai processi i dirigenti di Ilva e Sisal. Neanche il peggior Berlusconi.
– Il reato di falso in bilancio più debole della storia: record (negativo) certificato dalla Cassazione.
– Lo smantellamento del Corpo Forestale dello Stato, impegnato in prima linea per la lotta alla Terra dei Fuochi. Anche la camorra è meravigliata di cotanta generosità.
– 4,3 miliardi di euro tagliati alla sanità. Comunione e Liberazione è commossa.
– Aumento delle tasse ai piccoli agricoltori e 180 milioni di euro in più di costi di burocrazia. Anche Monsanto è spiazzata da una tale malvagità.
– Una Legge elettorale votata con la fiducia: nessun precedente nella storia della Repubblica. Amarcord mussoliniano.

Forza Governo. Verso lo 0% ed oltre…

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.