4 dicembre 2016

Successo di passione e solidarietà per la seconda edizione della Mototerapia Fmi

Anche la seconda edizione della Mototerapia ha dimostrato che all’ombra del Vesuvio la passione per le due ruote è vissuta da donne e uomini dal grande cuore. Presso il punto di concentrazione nella Piazza Municipio, di fronte al maestoso Palazzo San Giacomo e all’ombra del “Maschio” simbolo della città, si sono radunate un centinaio di due ruote. Accompagnati dai motociclisti della Polizia Municipale di Napoli, i centauri hanno raggiunto il centro giovanile Sandro Pertini di Secondigliano, dopo aver percorso il centro storico, il Ponte della Sanità e costeggiato il bosco di Capodimonte. Tanti calorosi saluti e abbracci di bambini hanno accolto la festosa carovana biker.

Bimbi che hanno ricevuto in dono numerosi giocattoli, frutto della bontà di chi ha voluto rispondere all’appello della Delegazione Provinciale di Napoli della Federazione Motociclistica Italiana, che ha fortemente voluto l’iniziativa, organizzata efficacemente dal VESPA Club Sciame del Vesuvio: “E’ stata – confessa il delegato Fmi Alfredo Di Costanzo – una bellissima festa! La Mototerapia è un modo per regalare un momento di gioia a quei bimbi che per vari motivi vivono un disagio sociale, ritrovandosi nella passione per il motociclismo. Le moto hanno l’effetto di stupire positivamente gli adolescenti e i cuori dei motociclisti hanno la capacità di stampare sul viso dei bimbi un grande sorriso. Durante il tragitto è stato bello vedere i cittadini meravigliarsi dal nostro passaggio; migliaia di cellulari hanno immortalato la carovana festosa che ha sfilato per le strade partenopee. L’accoglienza dei bimbi ci ha letteralmente sciolto il cuore e mi ha emozionato vedere tanti motard offrire loro il proprio dono”.

Un successo frutto del lavoro e della partecipazione dei moto club napoletani: “Anche questa volta – sottolinea Di Costanzo – in tanti hanno deciso di vivere una domenica all’insegna della passione e della solidarietà. Ricordare tutte le amiche e gli amici che hanno partecipato è impossibile, ma mi preme ringraziare i gruppi del Vespa Club Lo Sciame del Vesuvio San Giorgio a Cremano, I Vesuviani, Fire Brothers, Gli Svalvolati, Vespa Club Napoli, Stabia e Z Club Kawasaki Campania. Uomini e donne come Michele Fumarola, Raffaele Di Pierro, Michele Iovino, Michele Sparano, Enzo Bruno, Daniele Sangiovanni, Bruno Barbatelli, Rosario De Francesco, Mario Longobardi, Elio Musiello, Alessandro Amitrano, Pippo Uglietti, Gino Civile, Giancarlo Manzo, Antonella Rea e Francesco Borrelli hanno contribuito con il loro impegno e lavoro gratuito ma soprattutto bravissimi per la riuscita della manifestazione. Un grazie particolare va al consigliere comunale di Napoli Francesco Vernetti che a nome dell’Amministrazione cittadina ha fatto da collegamento tra la istituzione comunale e quella motociclistica. Un grazie di cuore va anche agli agenti della Polizia Municipale che ci hanno accompagnato per condividere con le loro moto lo spirito solidale della Mototerapia”.
P.s. mi scuso se in buona fede ho dimenticato qualcuna/o.

[fbalbum url=https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1667339893552096.1073741834.1492139697738784]

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5942 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.