3 dicembre 2016

Torrimpietra – Una discarica ai piedi del castello, Severini: “Una vera e propria piaga”

 

Il sistema di videosorveglianza annunciato va bene, ma con quattro sole telecamere installate su Aranova rischiamo che sia buono solo ed esclusivamente ai fini elettorali e non certo a risolvere i tanti problemi della nostra località. Come si pensa in questo modo di poter monitorare il traffico, garantire un minimo di sicurezza visto che i furti continuano e arginare l’abbandono dei rifiuti, un fenomeno quest’ultimo che continua a essere una vera e propria piaga. A settembre segnalai personalmente una discarica ai piedi del castello di Torrimpietra: uno scempio per tutti quei turisti che visitano uno dei gioielli del nostro Comune. Problema questo sollevato anche durante l’assemblea pubblica dello scorso 10 novembre con l’assessore al Bilancio Galluzzo. Peccato che i rifiuti siano ancora lì e nessuno da allora si sia degnato di rimuoverli. Non voglio pensare che il problema sia quello che ci è stato suggerito da qualche esponente della maggioranza: non appena viene bonificata una discarica, due settimane se ne riforma un’altra. Perché con quattro telecamere e un’ordinanza antidegrado mai attuata certo il fenomeno non si risolve. Stesso problema lungo il sottopasso per accedere sull’Aurelia, pieno zeppo di rifiuti abbandonati. Le cose sono due: o la bonifica dipende da Anas e quindi si utilizzano due pesi e due misure rispetto Castel di Guido, pulito e con telecamere, e allora il Sindaco alzi la voce, oppure qui qualcuno si è dimenticato di noi. In entrambe i casi stiamo messi proprio male.

Roberto Severini, Presidente Associazione ‘Crescere Insieme’

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.