10 dicembre 2016

Aprilia – Ieri la Conferenza di fine anno del Sindaco Antonio Terra

Il Sindaco Antonio Terra ha sottolineato la solidità e la coesione dell’Amministrazione, nonché l’attenzione di tutto il Consiglio Comunale concentrato nell’affrontare la crisi economica che ha investito tutto il Paese negli ultimi anni.

Sono stati anni estremamente delicati – ha commentato il Sindaco Antonio Terra – e non solo per effetto delle vicende cittadine che abbiamo ereditato, come l’Aser, ma anche perché stiamo vivendo un momento storico difficile, che inevitabilmente si ripercuote sulle spalle delle Amministrazioni locali. Abbiamo subito tagli delle rimesse dello Stato, tanto che nel 2010 erano pari a 13 milioni e 675 mila euro e nel 2014 sono scesi a 5 milioni e 681 mila euro. L’ultima Finanziaria del Governo, inoltre, desta preoccupazione: ho l’impressione che il governo nazionale ci abbia sottratto fino all’ultima risorsa. In questo contesto, abbiamo tagliato tutto il superfluo portando la spesa corrente dai 51 milioni del 2012 ai 46 milioni del 2014, e abbiamo concentrato i nostri sforzi per l’erogazione di sempre maggiori servizi sociali, raddoppiando di fatto tutti gli stanziamenti dall’ultimo triennio. Nonostante le difficoltà, a metà del mandato elettorale e dopo aver riscritto tutte le regole (non ultimo il Regolamento del Corpo di Polizia Locale approvato lo scorso Consiglio Comunale) ad oggi amministriamo un Comune aggiornato in tutti i Settori e riguardo le vicende che quotidianamente gestisce”.

Uno dei grandi temi trattati questa mattina durante la relazione del Sindaco riguarda l’assetto del territorio e la riqualificazione igienico-sanitaria delle periferie. “Ci sono problematiche che investono non solo la politica apriliana, ma anche quella dello Stato e della Regione. Oggi, nostro malgrado, non sembra che questi enti abbiano le potenzialità o quantomeno la volontà di investire le necessarie risorse economiche per coprire i costi per le opere pubbliche utili al risanamento della Città di Aprilia. Ci resta l’opportunità dei fondi europei. Il Plus 2007/2013, i cui ultimi lavori si concluderanno il 31 dicembre, ha rappresentato per noi un importante banco di prova sulle nostre capacità di gestire i fondi comunitari. I nostri uffici hanno dimostrato di conoscere i meccanismi dell’erogazione dei finanziamenti europei e l’Amministrazione è pronta per presentare nuovi progetti. D’altro canto, la conclusione dei lavori del Plus libererà gli uffici comunali dal gravoso impegno degli ultimi mesi, cosicché potranno arrivare a compimento molti altri progetti rallentati o rimandati. Com’è noto, la pianta organica del Comune di Aprilia è largamente sottostimata e grossi problemi sta causandoci il blocco delle assunzioni di personale”.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.