I consumi complessivi legati al Natale crescono rispetto agli scorsi anni, e in testa alla spesa degli italiani troviamo il settore degli alimentari, l’hi-tech e i giocattoli

Ultimi giorni per acquistare i regali di Natale e per la prima volta negli ultimi 8 anni, i consumi legati alla festività stanno registrando segno positivo. Lo afferma il Codacons, che come ogni anno monitora la spesa degli italiani durante le feste di Natale.
I consumi complessivi legati al Natale crescono rispetto agli scorsi anni, e in testa alla spesa degli italiani troviamo il settore degli alimentari, l’hi-tech e i giocattoli, dove si registra il più alto incremento delle vendite, con punte del +10% – spiega il Codacons – Meno bene invece abbigliamento e calzature, comparti dove gli acquisti non decollano, e soprattutto il settore turistico, che risente pesantemente dell’effetto Parigi. In base alle stime dell’associazione, infatti, tra Natale e Capodanno i viaggi all’estero subiranno una contrazione totale del -15% rispetto al 2014.
La spesa procapite per le feste di dicembre, omnicomprensiva di regali, spese per la casa, alimentari, addobbi, ecc., sale così quest’anno a una media di 168 euro – spiega ancora il Codacons – Complessivamente gli italiani spenderanno poco più di 10 miliardi di euro durante il Natale, 250 milioni di euro in più rispetto allo scorso anno, con una crescita del +2,5% rispetto al 2014.
“Una piccola crescita dei consumi ma molto significativa, perché pone fine ad anni di rinunce e tagli da parte delle famiglie anche durante il Natale – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Tutte le indagini di settore, dai commercianti ai coltivatori, confermano questo andamento positivo della spesa che la nostra associazione aveva anticipato già a novembre; sta ora al Governo consolidare la fiducia e la propensione all’acquisto degli italiani attraverso interventi mirati”.




Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8862 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.