8 dicembre 2016

Gli auguri di Natale delle Fiamme Gialle

Nella splendida cornice della Sala del Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra a Roma, si è svolto ieri il tradizionale incontro di fine anno delle Fiamme Gialle con la stampa e le Autorità, durante il quale sono stati presentati il calendario da tavolo 2016, premiati gli atleti delle sezioni giovanili, illustrata la prossima stagione agonistica e assegnati il premio “Atleta dell’Anno Fiamme Gialle 2015” a Gianmarco Tamberi il premio alla carriera ad Antonietta Di Martino e Denise Karbon.

Alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Vicepresidente CONI Giorgio Scarso e del Vicepresidente del CIP Sandrino Porru e altre numerose Autorità sportive e militari, le Fiamme Gialle hanno salutato il 2015 premiando i migliori atleti delle Sezioni Giovanili che nella stagione appena conclusa hanno conseguito risultati d’eccellenza in campo nazionale ed internazionale. Tra i giovani campioni in passerella, appartenenti alle discipline di atletica leggera, nuoto, canoa e canottaggio, spiccano i nomi di Lara Maule e Claudia Destefani, medaglia d’argento nell’otto fuoriscalmo ai Campionati Mondiali Junior e medaglia d’argento nell’otto fuoriscalmo ai Campionati Europei Junior di canottaggio e Carolina Visca, primatista italiana categoria ragazze nel giavellotto.

TAMBERI ATLETA FIAMME GIALLE 2015 PREMIATO DA MALAGO E BARTOLETTIDurante l’evento, il cui leitmotiv è stato come sempre la presentazione del tradizionale calendario da tavolo 2016, realizzato ancora una volta da Marchesi Grafiche Editoriali, con i mesi scanditi dalle foto degli atleti Fiamme Gialle protagonisti della passata stagione, è stata illustrata la prossima stagione agonistica invernale ed estiva, particolarmente densa di appuntamenti importanti per i colori gialloverdi dove spiccano i Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio de Janeiro in Brasile. Momento clou è stata la consegna del premio “Atleta dell’Anno”, per il quale è stato scelto Gianmarco Tamberi, in virtù del primato italiano nel salto in alto, stabilito per due volte a Eberstadt lo scorso 2 agosto, saltando prima 2,35m e poi 2,37m. Inoltre, sono stati assegnati i “premi alla carriera” a due straordinarie atlete che hanno portato i colori gialloverdi ai vertici internazionali dell’atletica leggera e dello sci alpino: Antonietta Di Martino e Denise Karbon.

Ad aprire la serie di interventi, Il Generale Giorgio Bartoletti, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, ha dapprima fatto gli onori di casa, salutando e ringraziando le Autorità e la stampa e poi sottolineato come: “i grandi risultati si ottengono con grandi uomini ma anche con una grande organizzazione, a cominciare dai tecnici, passare per il personale medico e finire con tutti coloro che lavorano dietro le quinte”.

Particolarmente gradite le parole di apprezzamento espresse dal Presidente Giovanni Malagò, che ringraziando sentitamente le Fiamme Gialle per il loro contributo sempre determinante nei confronti dello sport e legandosi alla candidatura per Roma 2024 ha detto: “uno degli asset su cui puntiamo sono le Fiamme Gialle. Abbiamo un sistema sportivo che non può prescindere da quello che voi fate – ha sottolineato il Presidente CONI – quando viaggio per lavoro in giro per il Mondo ed incontro persone di sport, queste mi parlano delle Fiamme Gialle, uno tra questi è Sebastian Coe, che da anni è legato allo sport azzurro ed in particolare alle Fiamme Gialle ed alle sue strutture”. Dopo queste parole non sono mancati i complimenti alle due atlete Antonietta e Denise premiate per la loro straordinaria carriera sportiva.

Apprezzamento totale per il ruolo svolto dalle Fiamme Gialle e per l’importante lavoro che tutti i suoi uomini fanno in favore dello sport paralimpico è stato espresso dal Vicepresidente Porru, che ha tra l’altro presentato gli auguri del Presidente Pancalli.

Nella prestigiosa platea erano presenti i massimi esponenti delle varie federazioni: Giorgio Scarso (Scherma), Alfio Giomi (Atletica) e Luciano Rossi (FITAV). Presenti, oltre agli atleti premiati, anche molti campioni dello sport gialloverde presenti nelle pagine del calendario, tra cui: Giulia Quintavalle, Niccolò Campriani, Giorgio Avola, Luigi Samele, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino.